Internet ultraveloce a Narni, 5 milioni e 62 Km. di cavi per la fibra grazie a Tim - Tuttoggi

Internet ultraveloce a Narni, 5 milioni e 62 Km. di cavi per la fibra grazie a Tim

Redazione

Internet ultraveloce a Narni, 5 milioni e 62 Km. di cavi per la fibra grazie a Tim

Rivoluzione ad alta velocità di connessione nel comune di Narni
Ven, 22/04/2016 - 19:40

Condividi su:


Internet ultraveloce a Narni, 5 milioni e 62 Km. di cavi per la fibra grazie a Tim

Potrà arrivare fino a 100 megabit la velocità di connessione a Narni grazie alla realizzazione di una rete a banda ultralarga che renderà dal prossimo ottobre disponibili servizi innovativi a cittadini e imprese. Si tratta del progetto Narni for sharing avviato grazie all’aggiudicazione a dicembre scorso da parte del Comune del contest “Italia Connessa” di Tim che mette a disposizione risorse per circa 5 milioni di euro. Il progetto è stato presentato oggi alla Rocca Albornoz dal Sindaco Francesco de Rebotti e dal responsabile del progetto Agenda Digitale di TIM Giuseppe Tilia.

Ha concluso i lavori il consigliere regionale Eros Brega, presidente della Seconda commissione Ambiente e Sviluppo Economico della Regione Umbria. “Il Comune – dice la TIM in una nota – ha presentato il programma di digitalizzazione del territorio ritenuto fra i più innovativi e concreti tra gli oltre 100 comuni italiani di medie dimensioni a cui era rivolto il contest “Italia Connessa”. Grazie a questo riconoscimento, TIM realizzerà nel territorio comunale tutte le infrastrutture ultrabroadband fisse (NGN) e mobili di ultima generazione (4G Plus) in anticipo rispetto ai propri piani di sviluppo”.

Il programma di copertura a Narni prevede di collegare 49 armadi stradali alle rispettive centrali attraverso la posa di circa 62 km di cavi in fibra ottica.

“I lavori – rende sempre noto la TIM – saranno avviati da subito a partire dalle centrali di Narni Centro e Narni Scalo, per poi proseguire con le località di Capitone, Castelvecchio, Nera Montoro, Vigne e Guadamello. Già da ottobre 2016 famiglie e imprese potranno cominciare a usufruire di connessioni con velocità fino a 100 Megabit al secondo che migliorano nettamente l’esperienza della navigazione in rete e abilitano nuovi servizi. Per gli scavi – puntualizza TIM – saranno utilizzate tecniche e strumentazioni a basso impatto ambientale, in grado di minimizzare i tempi di intervento, l’area occupata dal cantiere, l’effrazione del suolo, il materiale asportato, il deterioramento della pavimentazione e, conseguentemente, i ripristini stradali”.

“Grazie a questo riconoscimento – ha dichiarato stamattina De Rebotti – TIM sta per realizzare a Narni le nuove reti a banda ultralarga in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale”.

“Siamo lieti che Narni, dopo aver vinto il contest TIM Italia Connessa – Comuni Connessi nel dicembre 2015, sia entrata nell’elenco delle prime città italiane a vedere realizzate estensivamente nel proprio territorio infrastrutture di rete a banda ultralarga – ha commentato Giuseppe Tilial’azienda ha deciso di premiare Narni per aver presentato un piano digitale di grande livello innovativo, dedicandogli una quota importante del proprio piano di investimenti per la realizzazione della rete ultrabroadband in fibra abilitante ai progetti digitali, fornendo in questo modo un contributo per costruire un’ Italia connessa e favorire il raggiungimento degli obiettivi previsti dall’Agenda Digitale europea”.

Il piano del Comune di Narni si caratterizza per la valorizzazione del patrimonio locale tramite un sistema integrato di digitalizzazione di servizi turistici e culturali, la dematerializzazione dei processi amministrativi, progetti partecipativi di Social Gov in logica di sharing economy, sicurezza urbana, energia e ambiente e mobilità sostenibile. Il programma di sviluppo digitale è accompagnato dall’indicazione di tutti i provvedimenti con cui l’Amministrazione intende facilitare lo sviluppo delle nuove reti NGN, attraverso l’adozione di procedure amministrative semplificate, l’utilizzo di infrastrutture esistenti e la propensione a favorire l’utilizzo di tecniche di scavo innovative.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!