Infiorata: Gualtiero Sigismondi benedice gli infioratori. “La loro opera rafforza il dialogo con il Signore” - Tuttoggi

Infiorata: Gualtiero Sigismondi benedice gli infioratori. “La loro opera rafforza il dialogo con il Signore”

Redazione

Infiorata: Gualtiero Sigismondi benedice gli infioratori. “La loro opera rafforza il dialogo con il Signore”

Mer, 08/02/2012 - 23:13

Condividi su:


“I pittori per secoli hanno attinto il loro pennello in quell’alfabeto colorato che è la Bibbia. Vorrei che queste parole diventino il vostro motto per realizzare le Infiorate, delle vere e proprie opere d’arte che rappresentano uno stimolo per rafforzare il dialogo con il Signore”. E’ il monito del vescovo di Foligno Gualtiero Sigismondi che ieri sera (martedì 7 febbraio) insieme a Don Diego Casini ha voluto incontrare gli infioratori in occasione della visita pastorale nell’Unità Pastorale di Santa Maria Maggiore e San Lorenzo Martire a Spello. “L’Infiorata – ha aggiunto il vescovo – ha la valenza di rendere bella la città, ma è soprattutto un atto di amore nella solennità del Corpus Domini. Vi ho già detto in altre occasioni quanto era alto il mio desiderio di poter vedere le Infiorate di Spello, ed è stato un dono di Dio poterlo fare da vescovo. Le vostre sono autentiche opere d’arte, ed è per questo che sto sempre molto attento a non calpestare i volti durante la Processione del Corpus Domini. Anzi la prima volta ho esitato qualche istante perchè rappresentano il Signore, ma poi ho capito che l’Infiorata era stata fatta per il Signore, e questo mi ha tolto ogni indugio”. Il vescovo Gualtiero Sigismondi ha inoltre invitato gli infioratori a non vivere l’Infiorata come una competizione, come più volte ribadito anche dal presidente dell’Associazione Le Infiorate di Spello Gianni Buono, ma come un atto di amore, una espressione di fede. All’incontro erano presenti anche il sindaco Sandro Vitali e l’assessore ai servizi sociali Enzo Fastellini.
Nel portare il suo saluto il sindaco, oltre che ringraziare Sua Eccellenza per aver mantenuto gli impegni della visita pastorale pur in condizioni atmosferiche avverse, ha sottolineato l’importanza delle infiorate di Spello, tanto da prevedere la manifestazione anche nello Statuto comunale per la sua valenza religiosa, ma anche sociale a culturale. Ha inoltre ringraziato i tantissimi infioratori perché è solo grazie alla loro passione ed ai sacrifici che si realizza questa magia che deve essere mantenuta e rafforzata.
Domani (9 febbraio) alle ore 11 il vescovo incontrerà nella Sala degli Zuccari Comune di Spello il Consiglio comunale, le forze dell’ordine, il consiglio della Pro Spello e il consiglio della Banca di credito cooperativo di Spello e Bettona.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!