Indelfab, Verini - Morani: "Le Regioni svolgano un ruolo attivo"

Indelfab, Verini – Morani: “Le Regioni svolgano un ruolo attivo”

Redazione

Indelfab, Verini – Morani: “Le Regioni svolgano un ruolo attivo”

Sab, 19/06/2021 - 10:23

Condividi su:


La situazione ex Merloni sempre più complessa. I deputati PD dell’Umbria e Marche Walter Verini e Alessia Morani seguono la vicenda: “La situazione dei lavoratori della ex-Merloni di Umbria e Marche, da anni pesantissima, conosce un ulteriore aggravamento, con la conferma del licenziamento del personale della Indelfab di Fabriano e della JP Industries di Gaifana di Nocera Umbra. È chiaro che 527 lavoratori e le loro famiglie e quelle realtá territoriali non possono, non debbono pagare un drammatico prezzo sociale“.

Indelfab, mobilità per 537 lavoratori: i sindacati chiedono incontro al Mise

“Vicini a sindacati e lavoratori di Indelfab”

Siamo vicini a loro, alle organizzazioni sindacali e chiediamo che le iniziative e le mobilitazioni vedano insieme e unite tutte le forze che hanno a cuore il lavoro, la difesa dell’occupazione, le tutele degli ammortizzatori sociali – dicono – A questo proposito è necessario innanzitutto utilizzare tutti gli spazi consentiti dalle misure introdotte nel provvedimento sostegni-bis, che prevedono tra l’altro la proroga di sei mesi per la cassa in cessazione. In questo caso sarebbero ulteriori sei mesi da novembre. Anche noi abbiamo interloquito per questo con il Ministero del Lavoro“.

Attesa per la visita della viceministra Todde

Accanto a ciò è necessario continuare con grande impegno e tenacia a ricercare possibilità di reindustrializzazione per quelle realtà, di possibili nuovi piani industriali o imprenditoriali. Ognuno deve fare la sua parte, a partire dal MISE ( la Viceministra Todde sarà in questi giorni in questi territori, anche per affrontare l’altra grande vertenza della Elica di Fabriano) e da tutti i soggetti coinvolti . Ed è necessario e urgente che anche le due Regioni svolgano un ruolo attivo, insieme alle forze sociali, per cercare di definire risposte il più possibile credibili e praticabili, in zone – nelle quali non è possibile rassegnarsi alla desertificazione industriale e produttiva zone che debbono e possono rappresentare invece volani di ripresa e nuovo sviluppo”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!