Incidente sulla Flaminia, muore spoletina | Grave la sorella, denunciato 48enne

Incidente sulla Flaminia, muore spoletina | Grave la sorella, denunciato 48enne

Nell’incidente di ieri sera tra Terni e Spoleto deceduta una spoletina, in rianimazione la sorella 81enne | Denunciato per omicidio stradale il conducente del veicolo che avrebbe provocato lo scontro

share

Non ce l’ha fatta una delle persone rimaste ferite nel drammatico incidente avvenuto nella serata di giovedì lungo la Flaminia tra Spoleto e Terni. Si tratta di una spoletina, che insieme alla sorella stava percorrendo la strada in direzione della città del Festival dopo essere stata a Terni. La Fiat Punto in cui viaggiavano, però, all’improvviso si è trovata davanti un’altra auto che avrebbe invaso l’altra corsia. Inevitabile per le due donne l’impatto frontale. Ma subito dopo la loro auto è stata anche tamponata da un’altra che sopraggiungeva sempre in direzione Spoleto.

In un primo momento entrambe le donne erano coscienti, ma le condizioni di una delle due, Maria Luisa Gradassi, 84 anni, si sono aggravate nel giro di pochissimo ed intorno alle 23.30 è morta. La sorella, 81enne, che era alla guida della vettura, è stata invece ricoverata all’ospedale Santa Maria di Terni, nel reparto di Rianimazione. Ha riportato diversi traumi, ma le sue condizioni di salute al momento sono stabili e non sarebbe in pericolo di vita. Feriti in modo lieve invece il conducente del veicolo che avrebbe provocato l’incidente e quello che poi ha tamponato la Punto.

Sul luogo dell’incidente, oltre al 118 ed i vigili del fuoco di Spoleto e Terni, è intervenuta la polizia stradale di Terni, guidata dalla comandante Katia Grenga. Oltre ai rilievi di rito, sono in corso accertamenti sulle condizioni degli altri conducenti coinvolti nel sinistro. Il conducente dell’auto che si è scontrata frontalmente con la Punto, un 48enne romano, è stato denunciato per omicidio stradale (a coordinare le indagini è il pm di Spoleto Patrizia Mattei).

La notizia della morte della spoletina si è diffusa ben presto a Spoleto ed a Campello sul Clitunno, dove Marisa Gradassi – a lungo insegnante – e la sua famiglia sono molto conosciute, destando profondo cordoglio. L’84enne lascia due figlie, l’avvocato Maria Letizia e Luisa Angelini Paroli.

Ai familiari giunga l’abbraccio della redazione di Tuttoggi.info

share

Commenti

Stampa