INCENERITORE PIETRAMELINA: BECCHETTI (PD)  “LA PROVINCIA SMENTISCA”

INCENERITORE PIETRAMELINA: BECCHETTI (PD) “LA PROVINCIA SMENTISCA”


share

Nuovo intervento delle istituzioni in risposta alle polemiche dei giorni scorsi intorno all'ipotesi di costruire un termovalorizzatore a Pietramelina, avanzata dall'amministratore delegato della Genesu Carlo Noto La Diega.

Mentre sul fronte dei comitati ci si divide tra chi erge le barricate nella piccola frazione nei pressi di Umbertide e a 20 km da Perugia e chi definisce l'ipotesi Pietramelina un “diversivo” della politica, è intervenuto oggi sulla vicenda il consigliere provinciale di Umbertide Gianfranco Becchetti (Pd), con una interrogazione indirizzata al presidente della provincia Marco Vinicio Guasticchi.

Questo il testo del documento “Il sottoscritto Consigliere Dott. Gianfranco Becchetti, in relazione alle recenti affermazioni dell' Amministratore delegato Gesenu SpA, Dr. Noto La Diega, apparse sulla stampa locale, circa l' ipotesi che possa essere realizzato un inceneritore a Pietramelina, i n t e r p e l l a la S.V. anche in considerazione che già il Piano dei Rifiuti regionale in vigore, di recente approvazione, prevede la chiusura della discarica di Pietramelina; e che, inoltre, nella suddetta zona esistono vincoli naturalistici-ambientali-paesaggistici molto forti e penetranti (SIC) che riguardano i territori dei Comuni coinvolti (Perugia, Gubbio ed Umbertide), sul controllo dei quali vincoli è competente anche codesto spett.le Ente, se intenda intervenire con netta, chiara e rapida presa di posizione della Amministrazione da Lei presieduta, prima che su tale fatto possano svilupparsi inutili e controproducenti polemiche oltre alla forte mobilitazione delle popolazioni coinvolte. Peraltro, già l' Assessore Regionale all' Ambiente, Dott. Silvano Rometti, ha avuto modo di precisare pubblicamente al riguardo con specifica nota che: 'L' attuazione del Piano regionale in tutte le sue parti, comporta necessariamente anche il completamento del ciclo dei rifiuti attraverso il trattamento termico la cui tecnologia verrà individuata con una selezione tra le soluzioni tecnologicamente più avanzate' e che per quanto riguarda 'la localizzazione di tale impianto, che come è noto dovrà essere nell' ambito territoriale dell' Ati 2, non ci risulta alcuna ipotesi che riguardi Pietramelina'.

share

Commenti

Stampa