INAUGURA A TODI L'OTTO MAGGIO LA MOSTRA “BELLO: NON LO AVEVO VISTO... TODI ATTRAVERSO GLI OCCHI DEI RESIDENTI STRANIERI” - Tuttoggi

INAUGURA A TODI L'OTTO MAGGIO LA MOSTRA “BELLO: NON LO AVEVO VISTO… TODI ATTRAVERSO GLI OCCHI DEI RESIDENTI STRANIERI”

Redazione

INAUGURA A TODI L'OTTO MAGGIO LA MOSTRA “BELLO: NON LO AVEVO VISTO… TODI ATTRAVERSO GLI OCCHI DEI RESIDENTI STRANIERI”

Gio, 05/05/2011 - 16:21

Condividi su:


INAUGURA A TODI L'OTTO MAGGIO LA MOSTRA “BELLO: NON LO AVEVO VISTO… TODI ATTRAVERSO GLI OCCHI DEI RESIDENTI STRANIERI”

Sarà inaugurata domenica 8 maggio alle ore 10 e 30 presso la sala conferenze della Biblioteca Comunale “Lorenzo Leoni” di Todi la mostra ad ingresso libero dal titolo “Bello: non lo avevo visto…Todi attraverso gli occhi dei residenti stranieri”, che sarà allestita nella Sala affrescata di Palazzo Atti in via del Monte e sarà visitabile tutti i giorni dalle 9 e 30 alle 13 e dalle 15 alle 19.

A seguire, alle ore 12, ci sarà un concerto di chitarra classica che vedrà l’esibizione di Pierluigi Potalivo. La mostra, curata da Silvana Toppetti in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del comune di Todi, nasce dall’idea di ragionare con forme e figure sul paesaggio tuderte riprodotto da pittori stranieri che hanno fatto di questo territorio il centro della loro ricerca. Ad essere esposti saranno i dipinti dell’artista tedesca Natalie Thomkins e dell’inglese John Pikles, che esprimono il rapporto visivo dei due artisti con l’ ambiente umbro, e in particolare tuderte. Ai dipinti saranno affiancati anche dei libri, per soddisfare curiosità storiche e schede che inviteranno, con semplici domande, a guardare i particolari delle opere pittoriche. ”Nell’ambito della mostra – afferma l’assessore alla Cultura del comune di Todi, Margherita Bergamini – verrà sperimentata la presenza attiva di studenti delle scuole superiori di Todi provenienti dal liceo classico Jacopone e dall’Istituto Einaudi, che guideranno i visitatori all’esposizione, permettendo così un dialogo più proficuo con i coetanei. Tra le attività collaterali, saranno tenute inoltre due conferenze di approfondimento: una di Boris Zoubok sulla presenza dei residenti di origine stranieri a Todi ed i motivi della presenza in città, l’altra di Silvana Toppetti sulla ricerca pittorica in mostra e la tradizione”.


Condividi su:


Aggiungi un commento