Impegno civile: "Maggioranza inadempiente su ex Zuccherificio"

Impegno civile: “Maggioranza inadempiente su ex Zuccherificio”

Redazione

Impegno civile: “Maggioranza inadempiente su ex Zuccherificio”

Lun, 21/06/2021 - 11:51

Condividi su:


Dura presa di posizione dell'associazione, per anni in prima fila nelle battaglie contro l'accordo

Maggioranza inadempiente su ex Zuccherificio. Impegno civile, associazione per anni in consiglio comunale e ora fuori dal Palazzo, torna all’attacco. Se da un lato si stigmatizza quanto avvenuto con via Campagnola, si va all’attacco anche sull’ex Zuccherificio.

Il commento alla Commissione

L’assessore Cesaro, (forse) non volendo e/o non sapendo fornire risposte adeguate, si è si è trincerato dietro segreto professionale; poi sono intervenuti i proclami del Sindaco (“troveremo noi la soluzione”). Il velo, infine, è stato squarciato dall’Avv. Mariani Marini, legale di Coop, che, durante la Commissione del 17 giugno, ha comunicato che tutti i termini previsti dall’accordo del 7 febbraio 2019 sono scaduti lo scorso novembre.  A questo punto – dice l’associazione – il Consiglio di Stato fisserà la data della udienza di discussione dell’appello, avverso la sentenza con cui il TAR ha condannato l’Ente a rimborsare a Coop i costi delle opere di urbanizzazione sostenuti fino alla scadenza del piano attuativo. Insomma l’Ente, checché ne dicano Zuccarini e Cesaro, è inadempiente agli obblighi assunti. La Giunta, se voleva modificare e/o annullare la delibera del 7 febbraio 2019, a cui peraltro ha votato contro soltanto Impegno Civile e il M5S, (assenti/ latitanti i consiglieri del centro destra, alcuni dei quali oggi assessori) doveva intervenire tempestivamente: ha prevalso, invece, l’immobilismo, l’incapacità, l’inefficienza“.

“Mancate le doverose informazioni”

Ma ancora più grave è che non sono state fornite le doverose informazioni agli organi istituzionali e ai cittadini. Delle due l’una: o l’assessore, il sindaco ignoravano completamente la questione ed anche l’ordinanza dal Consiglio di Stato di aprile 2021, oppure hanno taciuto scientemente. In ogni caso un pessimo esempio di chiarezza, trasparenza, correttezza nella amministrazione della cosa pubblica, che dovrebbe portare gli stessi amministratori a valutare se siano realmente degni del ruolo che ricoprono e se possono ancora continuare a rappresentare i folignati. La minoranza, che fino ad oggi ha vivacchiato nella propria inerzia ed incapacità di fare opposizione, in maniera incisiva e puntuale, saprà cogliere ………………l’attimo fuggente?“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!