Il flamenco del "Don Juan" chiude la Stagione di Prosa del Concordia di Marsciano - Tuttoggi

Il flamenco del “Don Juan” chiude la Stagione di Prosa del Concordia di Marsciano

Redazione

Il flamenco del “Don Juan” chiude la Stagione di Prosa del Concordia di Marsciano

Ven, 16/03/2012 - 11:20

Condividi su:


Sarà la seduzione del flamenco a chiudere la Stagione di Prosa del teatro Concordia di Marsciano. Dopo il rinvio dello scorso febbraio a causa della neve, arriva martedì 20 marzo alle ore 21.00 la formazione flamenca italo-spagnola FlamenQueVive con lo spettacolo Don Juan, per la coreografia e la regia di Gianna Raccagni.

La Compagnia, che continua a raccogliere successi nei migliori teatri e festival italiani, è composta da musicisti e danzatori che, dopo aver approfondito il percorso formativo in varie ed importanti accademie spagnole, hanno deciso di collaborare allo scopo di far conoscere quella cultura sensuale e profonda che è il flamenco, tanto ricca di mistero e magia.

Don Juan e Don Giovanni sono due figure che rappresentano la stessa faccia del mito, da sempre contese tra Spagna e Italia, fiere nel rivendicarne l’origine.
Lo spettacolo racconta i vari volti del personaggio che si esprimono sul palco senza le censure moralistiche e teologiche del tempo. Libero di agire senza freni Don Juan assume l’aspetto del Burlador de Sevilla, di Don Juan Tenorio, del Don Juan di Molière e di Don Giovanni di Mozart. Donne sedotte, tradite, abbandonate, ingannate si sostituiranno al castigo divino nella loro vendetta.
In Don Juan il più grande seduttore, l’amante del gioco, dell’inganno e della seduzione è raccontato secondo il linguaggio forte e incisivo del flamenco, non è individuo, né idea, ma qualcosa di più fluttuante e immortale come l’erotismo e la seduzione, sentimenti che la musica e la danza andalusa esprimono e interpretano alla perfezione.
Il suo è un amore che si esprime in una serie continua di attimi, meraviglioso solo per il suo impeto di rinnovarsi, per la sua inesauribile energia che diviene simbolo della natura umana e della vita stessa. Il flamenco è dunque perfetto per descriverlo, manifestazione artistica in grado di gridare ogni sentimento umano senza pudore e limiti, senza freni e razionalità.

I biglietti possono essere acquistati presso l’ufficio cultura del Comune di Marsciano a partire da tre giorni prima dello spettacolo, presso il botteghino telefonico regionale del Teatro Stabile dell’Umbria, tel. 075 57542222, tutti i giorni feriali dalle 16 alle 19 fino al giorno antecedente lo spettacolo, o presso il botteghino del Teatro Concordia a partire dal giorno prima dello spettacolo dalle 17,30 alle 19,30, tel. 075 8748403.
E’ possibile acquistare i biglietti on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!