Hospice Spoleto, presidente Tesei inaugura nuovi locali donati dall’Aglaia Video - Tuttoggi

Hospice Spoleto, presidente Tesei inaugura nuovi locali donati dall’Aglaia Video

Carlo Ceraso

Hospice Spoleto, presidente Tesei inaugura nuovi locali donati dall’Aglaia Video

Mer, 23/09/2020 - 08:39

Condividi su:


Hospice Spoleto, presidente Tesei inaugura nuovi locali donati dall’Aglaia Video

La Presidente Tesei ha inaugurato i nuovi locali dell’hospice di Spoleto, la struttura gestita dalla Usl2 sostenuta concretamente dalla Associazione Aglaia

La Presidente dell’Umbria Donatella Tesei ha inaugurato i nuovi locali dell’hospice di Spoleto “La Torre sul colle”, la struttura gestita dalla Usl Umbria 2 che può contare sul concreto sostegno della benemerita Associazione della Aglaia.

E’ stata proprio la onlus spoletina, fondata 33 anni fa dall’infermiera Pierluigia Ciucarilli e oggi guidata dal presidente Massimo Recchi, a donare l’ampliamento della struttura e gli arredi che ne fanno un luogo confortevole per pazienti e loro familiari.

La cerimonia di consegna si è tenuta nei giorni scorsi alla presenza, tra gli altri, della presidente Tesei, del Sindaco Umberto De Augustinis, dell’arcivescovo di Spoleto e Norcia monsignor Renato Boccardo, dell’assessore regionale Luca Coletto e del commissario straordinario della Usl2 Massimo De Fino.

Presente anche il presidente della Fondazione CaRiSpo Sergio Zinni, che per l’occasione rappresentava la Consulta delle Fondazioni umbre al quale i vertici dell’Aglaia hanno rivolto il loro ringraziamento per aver “supportato significativamente la realizzazione dell’ampliamento”.

Ad accompagnare gli ospiti nella visita alla nuova struttura è stata la stessa Ciucarilli che ha così potuto illustrare in dettaglio i locali della struttura.

Il progetto è stato impegnativo” ha detto il presidente Recchi rivolgendosi ai tanti volontari della Aglaiama grazie al contributo di tanti di voi, davvero tanti, ce l’abbiamo fatta”.

Hospice Spoleto, i nuovi locali

I lavori hanno infatti comportato una spesa di 308mila euro, “una cifra esorbitante per noi” ha commentato Recchi “che siamo riusciti a raggiungere grazie alla donazione di 160mila euro decisa dalla Consulta delle Fondazioni”.

Inaugurazione hospice /1La visita della struttura

Publiée par Aglaia Spoleto Onlus sur Mercredi 16 septembre 2020

La governatrice, nel ringraziare quanti si sono spesi per la realizzazione del nuovo padiglione ha ribadito la massima attenzione della Regione nei confronti dell’ospedale di Spoleto e di strutture come l’hospice che rappresentano una eccellenza della sanità umbra.

Venendo qui” ha esordito l’arcivescovo Boccardo “pensavo che in questo periodo del confinamento abbiamo valorizzato la bellezza dello stare insieme e qui, questa casa ci dice quanto può essere utile lo stare insieme fino alla fine, fino al termine naturale del nostro percorso su questa terra. Un altro messaggio che ci viene da questa Torre è quello della generosità; questa opera si regge grazie all’impegno di tante persone, dei volontari ma anche di tutti quelli che partecipano come possono. Questo è un luogo dove si fa del bene grazie a chi fa del bene. Qui si vive la cura e la si vive gratuitamente, se imparassimo tutti ad essere più generosi, il nostro mondo sarebbe migliore”.

Un gruppo di volontari della Aglaia

La parola è passata poi al sindaco De Augustinis: “Questa Torre è una realtà positiva e consolidata nel tempo e che costituisce un punto di riferimento per tanti sofferenti anche al di fuori del nostro comprensorio. Ringrazio chi opera in questa struttura perché si spende personalmente, siete un esempio di volontariato che va oltre le caratteristiche comuni del volontariato”.

A chiudere gli interventi è stato l’avvocato Zinni che ha ricordato il percorso sostenuto dalla Consulta delle Fondazioni: “quando ci venne presentato il progetto lo abbiamo accolto con grande entusiasmo di tutti i presidenti delle Fondazioni di cui vi porto il saluto; siamo orgogliosi di essere riusciti con voi a realizzarlo”.

Zinni ha poi ricordato “il legame storico che lega la Fondazione CaRiSpo all’ospedale di Spoleto e all’Aglaia; siamo un po’ la famiglia amica della porta accanto, che ascolta e cerca di risolvere i problemi che si manifestano; è con questo spirito che intendiamo andare avanti per il bene di questo territorio”.

© Riproduzione riservata

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!