Gubbio, tutte le iniziative per l'8 marzo - Tuttoggi

Gubbio, tutte le iniziative per l’8 marzo

Redazione

Gubbio, tutte le iniziative per l’8 marzo

Ecco il calendario di eventi per la Festa della Donna organizzati dalla Commissione Pari Opportunità di concerto con l'assessorato
Sab, 05/03/2016 - 11:47

Condividi su:


Tornano gli appuntamenti della Commissione Pari Opportunità di Gubbio, messi in campo in concertazione con l’assessorato del Comune, in occasione dell’8 marzo, che quest’anno si arricchiscono dell’incontro con altre realtà territoriali.

Dopo il successo dell’Action Painting di Cinzia Fiaschi, si punta nuovamente a forme d’arte particolarmente evocative come il teatro-danza, la ceramica ed il cinema; ma come per l’anno scorso, l’attenzione sulla salute della donna rimane alta. Dall’incontro con le associazioni Crisalide e Centro Sociale San Pietro, nascono infatti gli appuntamenti di martedì 8 marzo: alle ore 16.30 presso la Sala Refettorio della Biblioteca Sperelliana di Via Fonte Avellana 8, si terrà “Ceramica donna”, donazione alla Città di Gubbio del manufatto di Ceramica realizzato dalle donne dell’associazione Crisalide, con i soci attivi della Sezione Soci Coop Centro Italia di Gubbio, nell’ambito del progetto “Solidarietà” del 2015; alle 17.30, l’Associazione Centro Sociale San Pietro, ci delizierà con “Letture e poesie”, una proposta di letture e poesie al femminile, cui farà seguito un momento conviviale e musicale.

Si prosegue giovedì 10 marzo con il più classico degli appuntamenti della Cpo: la visione cinematografica; quest’anno, alle 21 presso il cinema Astra di via Ansidei, ad incantare la platea sarà Laura Morante con il suo “Assolo”. Flavia è una 50enne con due matrimoni finiti alle spalle e due figli grandi che la trovano “antica”. Insicura e velleitaria, come si autodefinisce, incapace di rendersi autonoma dagli ex mariti e dalle loro seconde mogli, che considera molto più risolute di lei. Per dare una direzione alla sua vita si rivolge ad una psicologa cui racconta qualcosa di tutti meno che di se stessa. Riuscirà Flavia a mettersi alla guida della propria esistenza a prescindere dai suoi rapporti con gli uomini, dal suo complesso di inferiorità nei confronti delle donne, e dalla sua “sessualità repressa”?.

Venerdì 11 marzo, alle 17.30 presso la Sala degli Stemmi di Piazza Grande, si terrà l’incontro partecipato e testimoniale “La salute della donna, informazione-prevenzione”. Interverranno: Rita Cecchetti, assessore alle Pari Opportunità del Comune; Arturo Fabra, ginecologo responsabile del Servizio Consultoriale dell’Alto Chiascio; Nadia Mosca, ostetrica Coordinatrice del servizio consultoriale dell’Alto Chiascio; Francesca Dragoni, specialista in senologia dell’USL Umbria 1; Giuseppina Zangarelli, specialista in senologia dell’USL Umbria 1; Orietta Migliarini Colaiacovo, presidente AELC.

Sempre venerdì ma alle 21.30, presso il Pub Amadeus di Via Savelli della Porta, “Le Lune Storte” si esibiranno nel concerto “Posso”, esito del laboratorio con il Centro Diurno “Il Passo di Ulisse”, coordinato da Claudia Fofi.

Chiuderà il calendario, domenica 13 marzo, alle ore 17, ancora una volta alla Sala Refettorio della Biblioteca Sperelliana, lo spettacolo di teatro-danza dell’associazione Toscana Media ArteLe imperdonate’, con Sabina Cesaroni e Alessandra Palma Di Cesnola. Il testo, liberamente ispirato all’omonimo di Liliana Ugolini, e la mise en scène, arricchita dalle musiche di Korsakov e Paganini, evocano, reinterpretandole nei sentimenti, sei figure “classiche” di donna: Eva, La Donna di Don Giovanni, Medea, Anna Karenina, Sherazade, Antigone. La danzatrice e attrice Sabina Cesaroni, insieme alla danzatrice coreografa Alessandra Palma, interpreteranno tutte e sei le figure di donna come se appartenessero ad un unico e molteplice personaggio. L’archetipo qui è a testimoniare storie che, travalicando il tempo, sono sempre attuali. Un percorso al femminile per avvalorare emozioni e ragioni. Non una riproposta di un modello ma una scomposizione di questo in suoni, colori, gesti coreutici a sottolineare la forza espressiva dei sensi quali la seduzione, la trasformazione, la salvezza, il sacrificio, la fuga, la pietas. Completeranno il senso del testo le voci recitanti delle attrici Rosanna Gentili, Giusi Merli e Sabina Cesaroni. Allo spettacolo seguirà un momento conviviale. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero e gratuito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!