Gubbio No Borders, inaugurazione sabato con Danilo Rea

Via alla 18esima edizione del festival jazz promosso nell’ambito della 58esima Stagione Estiva promossa dal Comune di Gubbio

share

Sarà Danilo Rea ad inaugurare sabato 17  agosto la 18esima  edizione del festival jazz “Gubbio No Borders”, nell’ambito della 58esima Stagione Estiva promossa dal Comune di Gubbio. Il celebre pianista dall’ inconfondibile stile melodico,  si esibirà alle 21 al Teatro Romano con Ares Tavolazzi al contrabbasso ed Ellade Bandini alla batteria,  per un concerto dedicato alla rilettura di celebri canzoni della storia della musica, tra cui alcune “perle” dei Beatles, dando prova della sua grande raffinatezza come improvvisatore.

Rea è uno dei pianisti più amati in Italia in ambito jazz e pop: lo hanno voluto accanto a sé celebri artisti come Mina, Gino Paoli, Pino Daniele, Domenico Modugno, Claudio Baglioni, Fiorella Mannoia, Riccardo Cocciante, Renato Zero, Gianni Morandi e Adriano Celentano. Il suo talento lo ha portato ad affermarsi anche sulla scena internazionale suonando in tutto il mondo al fianco dei più grandi nomi del jazz come Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Phil Woods, Michael Brecker, Joe Lovano, Gato Barbieri, Brad Mehldau, Michel Camilo e il Premio Oscar Luis Bacalov.

La manifestazione,  organizzata  dal 17 agosto al 1 settembre,  dall’associazione ‘Jazz Club Gubbio’ con la direzione artistica di Luigi Filippini,  è  uno degli eventi più attesi dell’estate umbra, con una notevole affluenza di pubblico,  ospitando ogni anno grandi esponenti del jazz nazionale.

Saranno i luoghi storici della città ad accogliere le proposte musicali di grande livello: oltre al Teatro Romano,  il Cortile della Società Generale Operaia di Mutuo Soccorso del Palazzo Benveduti e grazie alla  partnership con il Polo Museale dell’Umbria,  il Palazzo Ducale.  Fondamentale il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia,  che ha finanziato l’alta qualità di questa edizione, che presenta in cartellone nomi illustri tra cui, oltre a Rea, il trombettista Fabrizio Bosso, il sassofonista Javier Girotto, il batterista Lorenzo Tucci e il bassista Massimo Moriconi.  Tornano anche   le ‘No Borders Masterclass’ dirette da Leonardo Radicchi e Andrea Angeloni, che si sono distinte lo scorso anno  per la qualità del corpo docenti con  alcuni tra i jazzisti di punta del panorama nazionale, tra cui Francesco Diodati, Cristiano Arcelli e Gabriele Evangelista, e per l’elemento distintivo della didattica strutturata in lezioni individuali, che consente ad ogni studente un’esperienza personalizzata.

Il programma completo è presente al link http://www.facebook.com/nobordersmasterclass

share

Commenti

Stampa