Gubbio, domani tornano i tradizionali “Focaroni di San Giuseppe”

Gubbio, domani tornano i tradizionali “Focaroni di San Giuseppe”

Lunedì 18 marzo, a partire dalle 19, si rinnova il tour dei fuochi nei 4 quartieri per festeggiare il Santo protettore dei falegnami

share

Alla vigilia del 19 marzo, festa di San Giuseppe, si rinnovano anche questo anno le iniziative legate alla tradizione che celebra il santo protettore dei falegnami, in modo particolare a Gubbio.

Lunedì 18 marzo, a partire dalle 19, tornano ad accendersi i ‘Focaroni’, con un itinerario che accompagnerà eugubini e turisti ad ammirare i fuochi creati nei vari quartieri eugubini: si parte dalla chiesa di San Giuseppe in Largo Piero Luigi Menichetti, toccando prima il focarone di Sant’Andrea, quindi quello di San Pietro, proseguendo con il focarone di San Giuliano, nel letto del fiume, e di San Martino, anch’esso nel fiume Camignano.

L’iniziativa, con il patrocinio del Comune e la collaborazione dei Quartieri della città e del ‘Maggio Eugubino’, è promossa e organizzata dall’Università dei Falegnami (guidata da Roberto Filippetti), che festeggia in modo particolare la ricorrenza; infatti, alle ore 17 di lunedì, presso la Chiesa di San Giuseppe si terranno i Primi Vestri solenni e, alle ore 18, avverrà la premiazione del II concorso grafico dedicato ai Focaroni. Per martedì 19 poi, sono in programma le celebrazioni religiose con una messa alle 9,30 e alle 11.30, officiata quest’ultima dal Vescovo Luciano Paolucci Bedini, cui seguirà il pranzo sociale del sodalizio.

share

Commenti

Stampa