Gualdo Tadino sempre più “Città Cardioprotetta”, a disposizione altri 4 defibrillatori

Gualdo Tadino sempre più “Città Cardioprotetta”, a disposizione altri 4 defibrillatori

I nuovi apparecchi sono stati donati da circa 30 tra imprenditori, commercianti ed artigiani locali nell’ambito del progetto “Cuore Vivo”

share

Quattro nuovi defibrillatori, da oggi (mercoledì 23 maggio) saranno a disposizione dei cittadini di Gualdo Tadino nell’ambito di “Cuore Vivo”, progetto seguito e curato da Dyma, con il patrocinio del Comune e sostenuto da circa 30 tra imprenditori, commercianti ed artigiani locali che hanno contribuito economicamente all’acquisto.

I defibrillatori sono del tipo semiautomatico e possono essere utilizzati da personale non sanitario, che abbia comunque seguito un corso di formazione. Una voce registrata guida l’utente nell’adozione di tutte le manovre da compiere prima di attivare la scarica elettrica che può salvare dall’arresto caridocircolatorio. L’apparecchio monitora i parametri vitali, fornendo indicazioni sulla necessità di una seconda eventuale scarica per rianimare il paziente.

Il progetto “Cuore Vivo”, iniziativa frutto di una sinergia tra pubblico e privato, si colloca nell’ambito dell’attività di “Città Cardioprotetta” del Comune di Gualdo Tadino.

share

Commenti

Stampa