Grifo, i playoff passano da Foggia e dalle carte bollate

Grifo, i playoff passano da Foggia e dalle carte bollate

Lo stop della Cremonese e il tonfo del Verona rimettono in corsa i ragazzi di Nesta | In attesa del caso Palermo


share

Quello che i grifoni non sembrano riuscire a conquistare sul campo (eloquenti i fischi dello stadio Curi al termine della partita pareggiata a reti inviolate con il Cittadella), cioè l’accesso ai playoff per tentare di salire in Serie A, potrebbe arrivare dalle carte bollate.

C’è infatti anche il Perugia tra le nove squadre di B che hanno chiesot un giudizio immediato di esclusione del Palermo dal campionato di Serie B. Nella giornata delle firme e dell’ufficialità della cessione del club rosanero ad Arkus Networkprende, è infatti arrivato l’esposto indirizzato a presidente e Procura del Coni e della Figc, firmato da Benevento, Carpi, Cremonese, Lecce, Padova, Pescara, Venezia, Verona e appunto Perugia.

I grifoni, dopo le ultime deludenti partite, hanno infatti visto attenuare le possibilità di accedere agli spareggi per l’accesso alla massima serie.

I club firmatari del documento chiedono subito un giudizio “per salvaguardare la regolarità dei campionati e fornire un ristoro a club pregiudicati dall’illegittima partecipazione del Palermo ai tre campionati a cui si è iscritto fraudolentemente”, sostenendo che la situazione merita di essere sanzionata. Per questi nove club nel caso del Palermo “la gravità dei comportamenti, la ripetitività e la sistematicità degli stessi, l’elemento soggettivo del dolo chiaramente sussistente non potranno che condurre all’applicazione delle sanzioni previste, cioè la retrocessione all’ultimo posto del campionato di competenza ovvero l’esclusione dal campionato”. Secondo i nove club, dunque, i comportamenti posti in essere dai legali rappresentanti del Palermo andrebbero considerati idonei a falsare un intero campionato.

Da qui la richiesta di esclusione o comunque di penalizzazione immediata. Che finirebbe per far scalare la classifica verso l’alto, visto che attualmente i rosanero sono al terzo posto, addirittura in lotta con il Lecce per l’accesso diretto in Serie A, insieme al Brescia già promosso. Con la vittoria ad Ascoli, infatti, il Palermo è a solo un punto dal Lecce.

L’esclusione del Palermo rimetterebbe ancora di più in corsa il Perugia, attualmente in decima posizione, ma con la gara da recuperare nel posticipo di lunedì sera a Foggia. Con la possibilità, in caso di vittoria, di scavalcare Verona e Cremonese e di affiancare il Cittadella a quota 50.

Dopo il pasticcio dello scorso anno legato alla penalizzazione del Bari, i club firmatari dell’esposto chiedono un giudizio entro la fine della stagione regolare, così da avere una classifica definitiva. Addirittura, alcuni club minacciato, in caso contrario, di disertare i playoff.

L’eventuale esclusione tardiva del Palermo, qualora i rosanero disputino i playoff vincendoli, determinerebbe infatti il ripescaggio della terzultima classificata in Serie A. Al contrario, i club di B chiedono che l’eventuale posto del Palermo venga preso da una formazione che sta disputando il campionato cadetto.

 

share

Commenti

Stampa