Gps sull'auto dei malviventi, così si arrestano i ladri-rapinatori - Tuttoggi

Gps sull’auto dei malviventi, così si arrestano i ladri-rapinatori

Sara Minciaroni

Gps sull’auto dei malviventi, così si arrestano i ladri-rapinatori

Brillante operazione della Squadra Mobile di Perugia che fa luce su un nuovo fenomeno criminale
Sab, 31/01/2015 - 11:44

Condividi su:


Gps sull’auto dei malviventi, così si arrestano i ladri-rapinatori

Un fenomeno nuovo che si ripete e continua, un fenomeno di mezzo tra il furto e la rapina e che porta alcuni delinquenti a convertirsi verso un settore che considerano più facile e che si colloca in quella parte della giornata in cui le persone potrebbero essere in casa, (17.30 – 19.30) quell’orario che precede la cena e in cui è difficile non trovare nessuno in casa. Hanno colpito le zone più vicine alla città, con il modus operandi del buco sulla finestra, e tentativo di bloccare la porta di ingresso per impedire a qualcuno di entrare, ma sempre accettando l’ipotesi che il furto si trasformi in rapina incontrando qualcuno in casa. Due sono le persone arrestate, vecchie conoscenze della polizia che sono stati rintracciati in un appartamento a Ponte San Giovanni e sempre a Ponte San Giovanni è stato individuato il covo dove veniva conservata tutta la refurtiva, per un valore stimato di 100 mila euro.

Il Gps sulle auto rubate. Nei giorni precedenti l’operazione Subaro e Alfa 146 sono due auto rubate e ritrovate che per gli inquirenti sono state una sorta di traccia da seguire per poi sviluppare tutta l’operazione che infatti prende il nome di “More” nel senso di “altro”. Poi due agenti escono di seguito ad una segnalazione che per le indagini fa la svolta, individuano un furgone bianco che era stato visto in molte zone poi colpite dai furti. Furgone risultato rubato ad una impresa. Il 23 gennaio a Case Nuove viene abbandonato il furgone dai ladri, che si sentono braccati. I malviventi riescono in 15 minuti ad entrare in altre abitazioni e portare via una Volvo e una Fiat Punto. Gli agenti Albini e Laurenzi iniziano a cercare queste auto finché non ritrovano la Volvo a Ponte Valleceppi e impegnano diverso tempo finché alla fine trovano anche la Punto. Sulle due auto su ordine del pm Mario Formisano e con l’accondiscendenza dei proprietari installano dei satellitari e dei microfoni. E i ladri infatti tornano a prendere la Punto e la usano per commettere alcuni reati nella zona di Fratticiola Selvatica, qui il proprietario li mette in fuga e loro abbandonano la Punto e rubano un’altra Punto di colore nero che poi abbandonano a Balanzano.

Il passo falso – Rimane quindi la Volvo che vanno a prendere con una Polo che lasciano sul posto e con l’auto rubata vanno a commettere un giro di furti. Quando tornano li aspetta la polizia è dalla colluttazione che ne nasce che un agente rimane ferito alla mano. Vengono però così arrestati Benet Bashaj cittadino albanese di 33 anni e Altin Dushi anche lui albanese di 32 anni. I reati contestati sono quelli di furto e resistenza.  “Negli ultimi tempi una certa tipologia dei delitti contro il patrimonio si è fatta preoccupante e la cittadinanza ha bisogno di risposte rapide ed efficaci – come spiegato dal capo della Mobile Marco Chiacchiera – La sensazione è che la scelta degli obiettivi sia legata ad una rapida ricognizione e ad una sorta di adeguatezza logistica dell’obiettivo”.

Il particolare – Durante uno dei pedinamenti gli agenti sentono che uno dei due rientra trafelato in macchina, preoccupato che una persona nella quale si è imbattuto durante il furto lo abbia riconosciuto, “Guarda che quello fa lo stesso nostro lavoro”, gli dice il compare, in pratica due ladri si erano ostacolati nello stesso furto. 

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!