Giudice di Pace, Stirati e Anastasi "Tempi brevi per riapertura sede" - Tuttoggi

Giudice di Pace, Stirati e Anastasi “Tempi brevi per riapertura sede”

Redazione

Giudice di Pace, Stirati e Anastasi “Tempi brevi per riapertura sede”

Sindaco e assessore lo hanno comunicato ieri nella riunione operativa di Gubbio per gli ultimi aggiornamenti sull'argomento
Mar, 10/05/2016 - 14:49

Condividi su:


Giudice di Pace, Stirati e Anastasi “Tempi brevi per riapertura sede”

Si è svolta nella mattina di ieri, lunedì 9 maggio, una riunione operativa presso il Comune di Gubbio, convocata dal sindaco Filippo Mario Stirati e dall’assessore Lorena Anastasi, per gli ultimi aggiornamenti sulla riapertura dell’ufficio del Giudice di Pace, che riguarda Gubbio ed i Comuni della fascia appenninica (Gualdo Tadino, Pietralunga, Fossato di Vico, Sigillo, Scheggia e Pascelupo, Costacciaro), unitamente a Pietralunga.

Il primo cittadino Stirati ha ribadito il grande impegno profuso da tutti i Sindaci, per garantire un servizio importante per i cittadini e una risposta in termini operativi al fine di snellire i tempi dei procedimenti giudiziari:

Le rassicurazioni che sono arrivate, anche tramite l’On. Walter Verini che ha seguito la vicenda, parlano di tempi brevi per il decreto ministeriale di riapertura. Come già concordato in sede di conferenza dei sindaci, e con gli atti ufficiali conseguenti, la sede individuata è Gubbio, nei locali dell’ex Seminario in via Cavour

L’assessore Anastasi ha poi illustrato i passaggi già completati dal Comune per rendere operativa e funzionale la sede, al fine di essere pronti al momento del decreto ufficiale: “Lo spazio adibito è assolutamente adeguato alle necessità dell’Ufficio del Giudice di Pace – ha spiegato l’assessore – ed il personale che sarà dislocato presso il servizio, messo a disposizione tra risorse in organico presso il Comune di Gubbio e quello di Gualdo Tadino, è stato già formato coerentemente con il nuovo ruolo che andrà a svolgere. Si è trattato di un lavoro politico ed organizzativo costante nel corso degli ultimi mesi, anche in termini di relazione con il Ministero, e l’incontro che si è svolto si è reso necessario per aggiornare, in qualità di Comune capofila del progetto, tutti gli altri Comuni coinvolti“.

In programma, anche iniziative di rilevanza pubblica che saranno organizzate al momento della riapertura dell’importante presidio per l’intero territorio eugubino-gualdese.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!