Gareggiare dei convivi: Contrastanga e Pugilli si contendono il titolo a Palazzo Orfini - Tuttoggi

Gareggiare dei convivi: Contrastanga e Pugilli si contendono il titolo a Palazzo Orfini

Redazione

Gareggiare dei convivi: Contrastanga e Pugilli si contendono il titolo a Palazzo Orfini

Gio, 02/02/2012 - 17:00

Condividi su:


Un grande banchetto di Carnevale a Palazzo Orfini nel dies natalis della Quintana di Foligno. Questa la splendida cornice scelta dalla Commissione Artistica dell’Ente Giostra per accogliere “L’ultimo cimento” del Gareggiare dei Convivi. Il Salone d’Onore di Palazzo Orfini è pronto ad accogliere la finale del Gareggiare, la gara gastronomica tra i rioni giunta alla 36° edizione, tra il Contrastanga ed il Pugilli, vincitori rispettivamente della fase di giugno e di settembre. Il tema gastronomico sarà ancora quello dei potaggi, le zuppe, ed i due rioni finalisti riproporranno i piatti presentati senza alcuna variazione secondo il regolamento stilato dal Magistrato Stefano Trabalza, Presidente della Commissione Artistica dell’Ente. L’atto finale si svolgerà con tutti i commensali in abiti secenteschi. I piatti di gara saranno giudicati anche quest’anno da un giurato d’eccezione come l’architetto Giordano Conti, Presidente di Casa Artusi, centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina italiana e intitolato a Pellegrino Artusi, padre riconosciuto della cucina italiana. Giordano Conti, con 2 lauree alle spalle (Architettura e Dams), docente all’Università di Bologna, oltre 30 anni di esperienza come amministratore pubblico (assessore alla Cultura e poi sindaco di Cesena), colto e apprezzato, è un grande esperto di tematiche legate al recupero edilizio, urbano e territoriale e appassionato cultore delle tradizioni gastronomiche del nostro Paese. Il rione Pugilli proporrà il suo piatto per primo servendo un potaggio di cipolla con gamberi di fiume e tortello farcito con crema di fegatelli passati al setaccio, tartufo, profumo d’arancia e cinnamomo, mentre il Contrastanga risponderà con il potaggio di tinca di lago. Ogni rione ha a disposizione trenta minuti per apparecchiare e imbandire la tavola, intrattenere i commensali e presentare il trionfo del piatto. Alla fine del banchetto sarà Giordano Conti a proclamare il rione vincitore della sfida.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!