Galleria dell’Umbria, visita gratuita ai tesori nascosti

Galleria dell’Umbria, visita gratuita ai tesori nascosti

Visto il grande successo, la mostra prorogata fino al 27 gennaio


share

Sabato 5 gennaio alle ore 18 visita guidata gratuita “Scoprendo L’altra Galleria. Opere dai depositi della Galleria Nazionale dell’Umbria”. I visitatori verranno guidati alla scoperta dei tesori segreti restituiti al loro splendore dopo un accurato restauro, valorizzati da un suggestivo allestimento verde petrolio e dalla presenza di inediti spazi come la saletta con piccole tavole dipinte, immagini votive di piccole dimensioni che rievocano l’atmosfera delle cappelle devozionali private.
Sarà inoltre  possibile assistere in diretta ai lavori di restauro su alcune delle opere esposte nello spazio attrezzato a laboratorio appositamente allestito per la mostra: il pubblico potrà visitare il “cantiere aperto” e conoscere le delicate fasi del restauro.
Necessaria prenotazione: gallerianazionaleumbria@beniculturali.it,  tel. 0755721009, gnu@sistemamuseo.it.
Visto il grande successo di pubblico e di critica, la mostra è stata prorogata fino al 27 gennaio 2019.
La mostra offre al visitatore una raffinata selezione di tavole saltuariamente presentate al pubblico, e in alcuni casi addirittura esposte per la prima volta, di autori appartenenti all’epoca d’oro della scuola umbra, tra il Duecento e la metà del Cinquecento, quali il Maestro dei dossali di Subiaco, Meo da Siena, Giovanni Boccati, Benedetto Bonfigli,  Bartolomeo Caporali, Pietro Vannucci detto il Perugino, Eusebio da San Giorgio,  Domenico Alfani, Dono Doni, oltre a un affresco staccato e riportato sulla tela, raffigurante il Salvator Mundi che grazie ai recenti studi è stato attribuito a Melozzo da Forlì.

 

share

Commenti

Stampa