Funerali in streaming lunedì per Giovanni Colaiacovo - Tuttoggi

Funerali in streaming lunedì per Giovanni Colaiacovo

Redazione

Funerali in streaming lunedì per Giovanni Colaiacovo

Lunedì 4 maggio la cerimonia nella chiesa di San Pietro sarà trasmessa in diretta televisiva e sul sito di Trg
Dom, 03/05/2020 - 09:22

Condividi su:


Funerali in streaming lunedì per Giovanni Colaiacovo

I funerali di Giovanni Colaiacovo, presidente di Colacem Spa, si svolgeranno lunedì 4 maggio, alle ore 15, presso la chiesa di San Pietro a Gubbio.

La cerimonia sarà trasmessa a partire dalle ore 14.45 in diretta televisiva su TRG (canale 11 del digitale terrestre) e in streaming sul sito http://www.trgmedia.it/.

Ciò consentirà una forma di partecipazione anche ai numerosissimi che in questi giorni ne hanno fatto richiesta, mantenendo il rispetto delle disposizioni governative in materia di Covid-19. Lunedì stesso, alle ore 15, in segno di lutto, gli stabilimenti del Gruppo suoneranno la sirena e i dipendenti osserveranno un minuto di silenzio.

Chi era Giovanni Colaiacovo

Giovanni Colaiacovo, presidente di Colacem S.p.A. è venuto a mancare il 29 aprile all’età di 85 anni. Insieme ai suo fratelli Pasquale, Franco e Carlo ha costruito negli anni un Gruppo attivo nel settore del cemento, del calcestruzzo e poi ancora nei trasporti, strutture alberghiere e turistiche, editoria televisiva, brokeraggio assicurativo e sport con l’autodromo di Misano Adriatico.

E’ stato un imprenditore che ha saputo interpretare con grande coraggio e capacità imercati, intuendone le esigenze e favorendone i cambiamenti. Insieme ai fratelli ha creato un sodalizio che ha portato una piccola azienda di Gubbio a diventare un importante player dell’industria nazionale e internazionale.

Pur concentrato nei numerosi impegni di lavoro, ha mantenuto sempre vivo un legame profondo con Gubbio, la sua amata città, con la comunità eugubina e le sue tradizioni, a cominciare dalla Festa dei Ceri che viveva con grande passione. Ha supportato numerose iniziative culturali e sociali, mostrando sensibilità nei confronti di chi aveva più bisogno.

I collaboratori lo ricordano come il “Presidente”, gentile e disponibile con tutti, a prescindere dal ruolo ricoperto.


Condividi su: