Fontivegge, stretta della polizia su spaccio e furti

Fontivegge, stretta della polizia su spaccio e furti

Sotto la lente degli agenti anche il Parco della Verbanella


share

Non si allenta la morsa della Polizia su Fontivegge e anche ieri il Questore, Francesco Messina, ha disposto servizi di controllo straordinari messi in campo dalle Volanti, in particolare dopo gli ultimi fatti di cronaca nella zona.

Perugia, 26enne accoltellato davanti alla stazione | Arrestato 18enne

Gli agenti hanno dapprima monitorato alcuni movimenti sospetti al Parco della Verbanella: lì hanno rintracciato un cinquantenne folignate con molti precedenti ed un provvedimento di arresto per ripristino del residuo pena delle condanne avute per traffico di stupefacenti e rapina. E’ stato ammanettato, tratto in arresto e trasferito a Capanne.

Poi verso le 15, in Piazza del Bacio, i poliziotti hanno controllato due quindicenni, un albanese ed un italiano già di nazionalità ecuadoriana, che hanno provato ad allontanarsi dalla Polizia. Il motivo di tale timore è stato chiarito; erano in possesso di un telefono cellulare rubato pochi minuti prima ad un coetaneo che peraltro non si era ancora accorto del furto perpetrato ai suoi danni. Entrambi sono stati denunciati per furto e riaffidati ai genitori.

Verso le 18 in zona è stato controllato un giovane cittadino di origine maghrebina, che è risultato essere un marocchino diciassettenne mai controllato dalle forze di polizia e quindi entrato clandestinamente sul territorio nazionale. Il giovane aveva con se un telefono cellulare risultato rubato da una auto in sosta la settimana scorsa; è stato quindi denunciato per ricettazione.

©Riproduzione riservata

share

Commenti

Stampa