Foligno, palpeggiò 13enne in centro | Condannato, ma la pena è sospesa

Foligno, palpeggiò 13enne in centro | Condannato, ma la pena è sospesa

Il 34enne era stato arrestato a fine giugno a Foligno dalla polfer, ma a suo carico c’era la denuncia di una decina di ragazze | Ora è tornato libero

share

A giugno palpeggiò una tredicenne in pieno centro storico, rischiando il linciaggio da parte dei presenti, e venne arrestato poco dopo dagli agenti della polizia ferroviaria di Foligno. A suo carico, però, erano poi emerse – secondo quanto appurato da polizia e carabinieri – anche le accuse di una decina di altre ragazze molestate.

Così l’uomo, un 34enne di nazionalità nigeriana, è finito sotto processo davanti al tribunale di Spoleto. Oggi l’udienza con rito immediato davanti giudice per l’udienza preliminare Francesco Salerno, con l’imputato che era difeso dall’avvocato Roberto Coricelli. Per il palpeggiatore seriale, il pm Ferrigno aveva chiesto una condanna a 3 anni e 6 mesi.

Più lieve invece, la sentenza decisa dal giudice, con il 34enne condannato a 2 anni di reclusione che potrà quindi beneficiare della sospensione della pena. Dopo oltre sei mesi dall’arresto, quindi, il 34enne è stato rimesso in libertà.


Palpeggia minorenne in pieno centro a Foligno, straniero salvato da linciaggio

share

Commenti

Stampa