Flash mob a Foligno in memoria di Rosa Sequino, bruciata viva dal marito (Foto e video To®) - Tuttoggi

Flash mob a Foligno in memoria di Rosa Sequino, bruciata viva dal marito (Foto e video To®)

Redazione

Flash mob a Foligno in memoria di Rosa Sequino, bruciata viva dal marito (Foto e video To®)

Ven, 05/08/2011 - 09:41

Condividi su:


Flash mob a Foligno in memoria di Rosa Sequino, bruciata viva dal marito (Foto e video To®)

(MAB)- Le donne di Foligno hanno voluto ricordare la tragica morte di Rosa Sequino, cosparsa di benzina e data alle fiamme dall'ex marito, attraverso un Flash Mob che si è svolto ieri pomeriggio in Piazza della Repubblica. I cittadini e le cittadine che hanno partecipato all'iniziativa, dopo aver formato un grande cerchio che ha occupato gran parte della piazza, hanno osservato 2 minuti di silenzio. Pd, Sel, Rifondazione Comunista, Innamorati del Centro, Donne per le Donne e Casa dei Popoli, sono alcuni gruppi, fra partiti ed associazioni, che hanno dichiarato la propria adesione. Un gesto semplice ma forte, che richiama l'attenzione sulle violenze e le umiliazioni che le donne sono costrette a subire ogni giorno, spesso proprio dalle persone che affermano di amarle. Un fenomeno in crescita nella nostra società. Rosa Sequino è morta dopo giorni di sofferenze, lasciando 3 figli minorenni. Un fatto drammatico che riguarda la coscienza di tutti e deve far interrogare anche il mondo della politica sulle strategie da attuare a sostegno delle donne.
L'iniziativa di ieri è stata fortemente voluta dall'assessore alle pari opportunità, Rita Zampolini, che ha creato una pagina su Facebook per raccogliere adesioni. “Vogliamo rinnovare l'impegno contro il femminicidio, contro la violenza e contro una cultura di sopraffazione che vede vittime le donne – ha dichiarato l'assessore Zampolini – l'appuntamento di oggi richiama tutta la città a riflettere su queste problematiche”.
Anche il sindaco Nando Mismetti ha partecipato all'incontro in piazza: “Si tratta di un gravissimo caso di violenza – ha affermato il sindaco – che ha sconvolto l’intera comunità. Il nostro pensiero e la nostra attenzione sono rivolti, in particolare, ai figli, ulteriori vittime di questo episodio. E’ un dramma che deve far riflettere e richiamare tutti a una maggiore attenzione e a un più forte impegno contro i sempre più numerosi episodi di violenza domestica”.
La rappresentazione grottesca e degradante che i media spesso riservano alle donne amplifica la tragicità di certi atti violenti. E' necessario che il cambiamento parta dalle donne stesse, a cominciare dalla riappropriazione dell'identità, del ruolo e della dignità del genere femminile.

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!