Festival pianistico di Spoleto, gran finale con il concerto di Arturo Stalteri

Festival pianistico di Spoleto, gran finale con il concerto di Arturo Stalteri

share

Gran finale per il XVI Festival Pianistico di Spoleto: dopo un concerto aperitivo (domani, domenica 20 maggio, ore 11) con i migliori allievi della Masterclass tenuta dal maestro argentino Aquiles delle Vigne, domani sera alle 19 c’è grande attesa per l’esibizione di Arturo Stàlteri, tra gli esponenti più significativi del genere crossover in Italia. L’evento finale del Festival sarà un appuntamento da non perdere: nella stupenda cornice del loggiato del Chiostro di San Nicolò di Spoleto, Arturo Stàlteri, compositore e celebre pianista presenterà Flowers 2, il suo nuovo disco: un evento che concluderà nel modo più consono una manifestazione come il Festival Pianistico di Spoleto, nata e inserita nel solco della grande tradizione classica ma con una grande apertura all’innovazione e alla sperimentazione.

Arturo Stàlteri è pianista, compositore, critico musicale nonché conduttore di una serie di programmi in onda su Radio Rai 2 e Radio Rai 3. Il pianismo di Stàlteri è altamente evocativo, straniante ma sa anche discostarsi da analoghe esperienze postminimali in virtù di una maggiore robustezza e articolazione nella struttura dei brani. Il suo suono è dunque accattivante e nello stesso tempo corposo, mai privo di sperimentazioni. I richiami classicisti si dirigono verso Debussy e Satie, una metabolizzazione di elementi di storia della musica che riaffiorano a livello quasi inconscio. Nella sua musica Stàlteri pone in essere la ricerca del suono aperto e comunicativo che mai però si traduce in una rinuncia alla profondità dell’emozione.

Si concluderanno così i quattro giorni di questa edizione, scandita da nove eccezionali appuntamenti e la partecipazione di maestri di grande rilievo come Aquiles delle Vigne, Stefano Ragni, Laura Magnani, Ilaria Loatelli, Egidio Flamini, Simona Granelli, le sorelle Eleonora e Federica Marchionni, Elisabetta Stemperini e altri cinquanta giovani artisti emergenti. Il Festival Pianistico ha inondato di musica la splendida città umbra dal 17 al 20 Maggio 2012, articolando i suoi concerti tra il trecentesco Complesso monumentale di San Nicolò ed il cinquecentesco Palazzo Toni. Oltre ai musicisti, la manifestazione ha coinvolto quest’anno anche danzatori, pittori, attori.

share

Commenti

Stampa