Festival, “Folia” e genio di Merzouki ipnotizzano il Romano - Tuttoggi

Festival, “Folia” e genio di Merzouki ipnotizzano il Romano

Carlo Ceraso

Festival, “Folia” e genio di Merzouki ipnotizzano il Romano

Lun, 28/06/2021 - 17:07

Condividi su:


Folia e genio: è la sintesi del capolavoro che il coreografo Mourad Merzouki ha portato in scena al Teatro Romano e che ha ipnotizzato il pubblico

Folia e genio: è la sintesi estrema del capolavoro che il coreografo Mourad Merzouki ha portato in scena ieri sera al Teatro Romano con il pubblico letteralmente ipnotizzato da uno spettacolo degno del Festival dei 2 Mondi, per la sua originalità e perfezione di esecuzione.

Un balletto in cui la danza moderna si fonde con il balletto, la musica barocca a quella hip-hop, la romantica tarantella napoletana di Cicerenella alla vorticosa danza dervisci.

I 12 ballerini in scena, dai costumi semplici, quasi popolani, fanno da contraltare ai sei musicisti dai lussuosi abiti baroccheggianti.

La straordinaria voce del soprano Heather Newhouse accompagna il pubblico in un viaggio dove l’Occidente contamina l’Oriente, culture e tradizioni diverse tra loro si fondono come per magia regalando una emozione lunga più di un’ora.

Più volte l’esecuzione è stata interrotta da applausi a scena aperta, come per il derviscio Habid Bardou che ha danzato per 10’ su se stesso quasi a trascinare il pubblico in quello stato di trance in cui cadono i danzatori rotanti.

Tutto perfetto, per uno spettacolo che giunge al Festival dopo aver toccato le capitali più importanti (è stato presentato per la prima volta a Lione nel 2018): dalle scene di Benjamin Lebreton alle luci di Yoann Tivoli, ai costumi di Pascale Robin e Nadine Chabanier.

L’ensamble barocco di Franck-Emmanuel Comte (André Costa, Gwenael Dubois, Clara Fellmann, Vincent Giarrd, Clément Latour, e Florian Verhaegen) riempono il teatro dei soni creati da Grègoire Durrande.

E poi il corpo di danza, capace di danzare dentro e sopra la “Folia”, grazie ad oggetti come un mappamondo o un enorme gonfiabile: Habid Bardou, Nedeleg Bardouil, Salena Baudoux, Mathilde Devoghel, Sofian Kaddaoui, Mèlanie Lomoff, Joel Luzolo, Franck Caporale, Mathilde Rispal, Yui Sugano, Aurelien Vaudey, Titounan Wiener.

Peccato non aver previsto una seconda replica, sarebbe stato certamente un altro sold-out.

Festival dei 2 Mondi, il ‘900 francese incanta Piazza Duomo ma con Rossini è il tripudio | Foto e Video

© Riproduzione riservata
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!