Festival dell’arte per il dialogo dei popoli e delle religioni, alla 3^edizione anche Assisi e Monteleone - Tuttoggi

Festival dell’arte per il dialogo dei popoli e delle religioni, alla 3^edizione anche Assisi e Monteleone

Redazione

Festival dell’arte per il dialogo dei popoli e delle religioni, alla 3^edizione anche Assisi e Monteleone

Mer, 12/06/2013 - 10:09

Condividi su:


Il Comune di Monteleone di Spoleto insieme al Comune di Assisi e Firenze per sostenere il “Festival dell’arte per il dialogo dei popoli e delle religioni”, III^ edizione, presso Ambasciata Irachena della Santa Sede, a Roma il 12 Giungo 2013.

L’associazione culturale “Aion Arte di Massimo Bigioni” insieme all’ambasciatore iracheno S.E.Habeeb Mohammed Hadi riceveranno ,presso la santa sede, in occasione del Festival Festival dell’arte per il dialogo dei popoli e delle religioni i Comuni Umbri di Assisi e Monteleone di Spoleto ,Patrocinatori della terza edizione del Festival.
I due comuni Umbri hanno condiviso, con la 3 ° edizione del Festival , la promozione dell’arte come strumento di dialogo e collaborazione tra i popoli, la promozione del patrimonio ambientale e culturale degli stessi, la promozione degli interscambi tra le varie culture e personaggi dei vari luoghi , lo studio per lo sviluppo di attività culturali, di iniziative per la valorizzazione del patrimonio locale e per la promozione del turismo, in genere.
La città di Monteleone di Spoleto, orgogliosa del suo passato, fiduciosa di condividere valori di pace e di fratellanza con altre Città e Paesi scieglie e sostiene l’arte come mezzo di dialogo .
Monteleone essendo stata nel passato dogana pontificia, e punto nevralgico di crocevia , già al tempo del Santo Poverello di Assisi di cui conserva iconografia e traccia del suo passaggio, è stata anche metà per molti pellegrini provenienti da numerose città, anche dell’oriente ed è per questo che ha conservato la naturalezza dell’ accoglienza e l’apertura al dialogo tra le diverse realtà culturali.
La presenza del Chiostro Di San Francesco, costruito sui resti di un convento Benedettino, la traccia della spiritualità francescana che la lega alla città di Assisi patrocinante anch’essa del Festival , fanno si che in nome del francescanesimo, valore spirituale importante nel passato come oggi che lega i popoli e le religioni diventa patrimonio comune che abbraccia altri mondi ed altre realtà al monito della Pace : Oggi diventa una necessità da riscoprire come valore essenziale.
Così il “Festival dell’arte per la pace e il dialogo dei popoli e delle religioni”, può rappresentare un momento molto importante di condivisone di grandi valori che provengono dal passato per catapultare il nostro quotidiano nel prossimo futuro con grande dignità ed onore.
S.E. Al Sadr e il direttore artistico M°Massimo Bigioni, figure, emblematiche della manifestazione sono molto lieti di ospitare come ente patrocinatore il comune di Monteleone di Spoleto, ed il Comune di Assisi ai quali si aggiungerà anche il comune capoluogo della vicina Toscana , Firenze .

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!