Fenomeno Michele Bravi a Città di Castello, un tifernate a "X Factor" fa sognare la città - Tuttoggi

Fenomeno Michele Bravi a Città di Castello, un tifernate a “X Factor” fa sognare la città

Redazione

Fenomeno Michele Bravi a Città di Castello, un tifernate a “X Factor” fa sognare la città

Gio, 03/10/2013 - 15:46

Condividi su:


Da.Bac.

Ad appena una settimana dalla sua prima apparizione televisiva, l’aspirante cantante Michele Bravi, 18enne di Città di Castello, è sulla bocca di tutti i tifernati. Il timido ma
competente studente di liceo classico, infatti, è subito entrato nel cuore di tutti coloro che hanno assistito alla sua esibizione, giovedì 27 settembre, nella prima puntata di “X Factor” su SkyUno. Alle audizioni di Milano Michele si era presentato davanti ai quattro giudici del programma, Morgan, Mika, Simona Ventura ed Elio, proponendo la canzone di Cat Stevens, “Father and Son”. La sua naturalezza e padronanza della voce, oltre che della canzone, avevano conquistato pubblico e giuria, ottenendo, tra gli altri, commenti più che positivi. Morgan si era espresso con queste parole: “Prenditi gli applausi!”, “Hai un timbro particolare ed unico”, “Eri dentro la situazione ed hai saputo ‘abitare’ la canzone”; anche Mika ha voluto dire la sua allo studente tifernate: “Canti senza sforzo, in maniera naturale…La tua è una voce molto pop”. Altri complimenti sono arrivati anche dai vari social network e da Chiara Galiazzo, vincitrice dell’edizione scorsa del programma, su Deejay tv.
Alla fine dei giochi, Michele se ne è tornato a casa con l’en plein: quattro “sì” su quattro dai famosi giudici. Come accennato prima, però, la sua esibizione ha lasciato un lungo strascico e ha funzionato da grande cassa di risonanza per questo ragazzo: su Facebook è già nato un gruppo a lui dedicato con oltre 1000 fan e per le strade di Città di Castello la frase della settimana è stata: “Hai visto quel ragazzo di Castello a X Factor?”. Ora “quel ragazzo” ha un nome e un cognome, le prime fan e il peso di soddisfare le aspettative di una città intera. La prossima missione di Michele sarà, infatti, superare il secondo step della trasmissione, i “Boot camp” di giovedì 10 ottobre. Noi lo seguiremo.

Riproduzione riservata

foto da teleblog.it

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!