Fede, arte e il torcolo: il programma della due-giorni di San Costanzo | La ricetta - Tuttoggi

Fede, arte e il torcolo: il programma della due-giorni di San Costanzo | La ricetta

Redazione

Fede, arte e il torcolo: il programma della due-giorni di San Costanzo | La ricetta

Perugia si prepara per celebrare uno dei suoi Santi Patroni: prime iniziative lunedì, martedì la grande festa
Dom, 27/01/2019 - 07:40

Condividi su:


Perugia si prepara a celebrare martedì 29 San Costanzo, uno dei Santi Patroni della città. Per l’occasione il Comune di Perugia, in collaborazione con la Diocesi di Perugia-Città della Pieve, Confcommercio, Confartigianato e Cna ed associazione italiana Sommelier, ha organizzato una serie di eventi in programma lunedì 28 e martedì 29 gennaio.

Il programma di lunedì

Lunedì 28 tradizionale appuntamento con la rievocazione della Luminaria medievale. La partenza è prevista per le 17 da palazzo dei Priori con corteo per le vie del centro storico per arrivare alla fine presso la chiesa di San Costanzo. Presiede S.Em. il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve. Al corteo partecipano i Rioni di Perugia 1416. Alle 18 a San Costanzo primi vespri solenni ed offerta del cero e dei doni da parte del sindaco di Perugia Andrea Romizi, con la partecipazione della Corale della Polizia Municipale di Perugia.

Gli appuntamenti di martedì

Martedì 29 gennaio alle ore 8, 10 e 11.30 sono in  programma le Sante Messe presso la chiesa di San Costanzo. Dalle 8 alle 20 invece in Borgo XX giugno andrà in scena il consueto appuntamento con la Fiera Grande di San Costanzo.

Alle 12 in Corso Vannucci spazio alla degustazione del torcolo di San Costanzo, aperta a tutta la cittadinanza ed offerta in collaborazione con Cna, Confartigianato, Confcommercio ed Associazione Italiana Sommelier.

Alle 18 presso la Cattedrale di San Lorenzo solenne celebrazione eucaristica presieduta dal Cardinale Gualtiero Bassetti con la partecipazione dei Vescovi umbri e delle autorità.

Quest’anno le celebrazioni di San Costanzo saranno seguite anche dalle telecamere di Tv2000, presenti sia alla Luminaria di lunedì 28 pomeriggio che alla fiera di Borgo XX Giugno martedì 29. Tv 2000, nell’ambito della trasmissione “Bel tempo si spera” trasmetterà in diretta martedì 29 a partire dalle ore 9 riprendendo la mostra di vita contadina con Orfeo Ambrosi, il racconto della vita di San Costanzo con Francesco Vignaroli (guide in Umbria)  nonché la cerimonia d’inaugurazione della fiera col tradizionale taglio del Torcolo. Durante la diretta verranno trasmessi il servizio realizzato il giorno precedente presso il forno “Antica Perugia” di Monteluce (preparazione del torcolo), le interviste al Vescovo Ausiliare della Diocesi di Perugia-Città della Pieve S.Ec. Mons. Paolo Giulietti dentro la chiesa di San Costanzo ed al sindaco di Perugia Andrea Romizi, nonché il servizio sulla luminaria.

Arte

San Costanzo si festeggia anche alla Galleria Nazionale dell’Umbria, che di questo, come degli altri santi patroni cittadini, custodisce diverse antiche immagini sia scultoree che pittoriche. In occasione della ricorrenza, il 29 gennaio la Galleria Nazionale offre l’opportunità di una visita guidata gratuita “San Costanzo e gli altri patroni della città di Perugia”, alle ore 11.00.

Palazzo Baldeschi celebra San Costanzo con l’apertura eccezionale dei suoi spazi espositivi martedì 29 gennaio. La festa del patrono di Perugia sarà una preziosa occasione per visitare il museo allestito nello storico immobile di Corso Vannucci dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e dalla Fondazione CariPerugia Arte, una bellezza architettonica che raccoglie la prestigiosa collezione di opere d’arte della Fondazione Cassa di risparmio di Perugia.

Da Matteo da Gualdo a Luca Signorelli passando per Gian Domenico Cerrini e fino a Gerardo Dottori, al terzo e quarto piano del Palazzo inaugurati di recente, si possono ammirare oltre 200 capolavori che vanno dal 1400 al 1900 espressione della storia artistica locale.

Il percorso espositivo si snoda nelle diverse sale suddiviso per aree tematiche: il paesaggio in tutte le sue declinazioni sei-settecentesche;  i grandi dipinti con le Pale d’altare manieristiche;  il Francescanesimo con dipinti raffiguranti il santo di Assisi provenienti da diverse scuole italiane; il Rinascimento Umbro con opere di prestigiosissimi maestri; l’arte moderna rappresentata, oltre che dal futurista Gerardo Dottori, anche dagli artisti umbri Maria Pistone, Giorgio Maddoli, Antonio Ranocchia e Gustavo Benucci. Con un unico biglietto di ingresso si possono visitare anche la Raccolta di maioliche Rinascimentali, una delle più importanti al mondo, e la Collezione Alessandro Marabottini.

Il torcolo

Infine, sempre martedì 29 dalle 11,00 alle 16.30 possibilità di visita con degustazione del tradizionale Torcolo di San Costanzo (vedi la ricetta originale) anche alla Torre degli Sciri, in collaborazione con la Panetteria Porta


Ricetta

La ricetta secondo Marco Giudizio, pasticcere e viaggiatore

Torcolo di San Costanzo, il dolce del santo patrono di Perugia

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!