FABIO ANDREOLI VESTE D'ORO L'UMBRIA DEL JUDO - Tuttoggi

FABIO ANDREOLI VESTE D'ORO L'UMBRIA DEL JUDO

Redazione

FABIO ANDREOLI VESTE D'ORO L'UMBRIA DEL JUDO

Dom, 16/12/2007 - 15:40

Condividi su:


Si è svolta ieri, sabato 15 dicembre p.v. al PALAFIJLKAM di OSTIA LIDO, la competizione nazionale denominata “Torneo Londra 2012”, al quale avevano diritto di partecipare solo ed esclusivamente gli Atleti facenti parte dell'elenco di Interesse Nazionale per il 2007, appartenenti alle classi Juniores e Under 23.

Il criterio di attribuzione della qualifica di Atleta di Interesse Nazionale è il piazzamento, fino al 5° posto, ai Campionati Italiani Assoluti, Juniores, Under 23 e Cadetti dell'anno in corso, a questi possono aggiungersi una ristretta rosa di Atleti individualti dalla Direzione Tecnica Nazionale.

L'Umbria del judo è stata magistralmente rappresentata dall'atleta dell'A.P.D. Yamashita judo club di Giano dell'Umbria FABIO ANDREOLI che con tre incontri vinti, due per Ippon si è aggiudicato la quarta medaglia dell'anno 2007.

Il giovane judoca di Giano dell'Umbria infatti, dopo il primo posto al Campionato Italiano Juniores a marzo, il primo posto al campionato Italino Under 23 svoltosi in maggio a Lecce, dopo il magnifico terzo posto al campionato Italiano assolutùo di Monza a novembre, vince l'oro in questa competizione esclusivamente riservata ad atleti d'interesse nazionale in proiezione delle Olimpiadi di Londra 2012.

Grazie a questo atleta di provincia l'Umbria regione tra le grandi del judo nazionale. Peccato che Luca Poeta che afflitto da una influenza è stato impedito a partecipare:” dice Lamberto Parmegiano Palmieri” sono certo che sarebbe stata una seconda medaglia d'oro per l'Umbria. Luca Poeta è un atleta emergente a giudizio personale trai più bravi e belli da vedere in azione che il judo regionale abbia mai espresso, continua Parmegiano.

Ora Fabio Andreoli che dal 1° gennaio sarà atleta del G.S. Carabinieri, attende una prossima chiamata del C.T. Felice Mariani per una Trasferta interrnazioanle con la maglia azzurra, per migliorare quella esperienza internazionale di cui ancora il giovane Fabio è carente. Colmata questa lacuna certamente il ragazzo darà grandi soddisfazioni anche alla Nazionale Italiana, afferma Lamberto Parmegiano.

Da citare come il judo umbro in questa competizione sia stato molto bene rappresentato anche nel settore degli ufficiali di gara.

Il neo arbitro continentale Marco Migni si è fatto nuovamnete apprezzare per aver condotto con rara professionalità e senza sbavature una performance arbitrale eccellente.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!