Ex Calai, Presciutti fa chiarezza "Stiamo costruendo il futuro di Gualdo Tadino" - Tuttoggi

Ex Calai, Presciutti fa chiarezza “Stiamo costruendo il futuro di Gualdo Tadino”

Davide Baccarini

Ex Calai, Presciutti fa chiarezza “Stiamo costruendo il futuro di Gualdo Tadino”

Il primo cittadino, "Dopo 10 anni di annunci, risorse e soluzioni per dare risposte concrete"
Gio, 04/02/2016 - 15:03

Condividi su:


Ex Calai, Presciutti fa chiarezza “Stiamo costruendo il futuro di Gualdo Tadino”

Il Sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti, per chiarire alcune dichiarazioni che continuano a fare capolino nei media riguardo alla questione Ex Calai ha voluto esprimere il suo pensiero sull’argomento. 

Dopo 10 anni di protocolli inattuati e di proclami in pompa magna senza nessuna risposta concreta, finalmente la città di Gualdo Tadino ha ottenuto risorse vere e risposte che attendeva da più di un decennio. Non scenderò ai livelli bassi di una polemica che offende l’intelligenza di chi la mette ormai sistematicamente in atto, di chi mente e sa di mentire, per questo voglio attenermi ai fatti, chiarendo alcune questioni:

1) Il Piano di Valorizzazione dell’Ex Ospedale Calai è stato deliberato dalla Giunta Regionale con delibera N° 1204 del 19 ottobre 2015. La stessa Giunta Regionale, dopo 11 anni di attesa, ha assegnato all’Asl Umbria 1 2,5 milioni di euro per l’avvio dell’attuazione del Piano medesimo. Contestualmente l’Asl Umbria 1 ha avviato un Piano di Alienazione dei propri beni, il cui ricavato verrà interamente investito nell’area dell’Ex Calai per creare un Polo della Salute e dei Servizi moderno, funzionale e che risponda alle esigenze ed ai bisogni dei cittadini di Gualdo Tadino e del territorio.

2) In data 14 aprile 2015 lo Studio Associato MT Progetti ha consegnato ad Asl Umbria 1 i risultati dell’analisi sismica effettuata nel complesso dell’Ex Calai. Risultati che sono ormai in possesso di tutti coloro che li hanno richiesti, compresi coloro che ne disconoscono la legittimità e che non sono mai stati in nessuna sede confutati e smentiti. Da tali analisi si evince in maniera inequivocabile come l’intervento complessivo relativo al solo adeguamento sismico di tutte le strutture dell’Ex Calai ammonti a 5.778.0000 €, di cui 3.131.000 € riguardanti solo il blocco N° 5, la cosiddetta “Stecca”. E’ risultato pertanto evidente a tutti i tecnici che hanno visionato lo studio e a tutti i Privati che si sono interessati al progetto, come sia antieconomico compiere interventi di ristrutturazione in quella parte.

3) Va chiarito infine una volta per tutte che i soldi della Regione e della Asl Umbria 1 sono comunque soldi pubblici, che vanno gestiti e spesi in maniera oculata e produttiva. Pertanto anche in questo caso nessuna rinuncia, ma anzi, una soluzione che finalmente permetterà di riaprire l’Ex Ospedale Calai e di non fare annunci.

Anche in questo caso, dunque, – conclude Presciutti – alla mistificazione della realtà e al tentativo di portare Gualdo Tadino in un clima torbido e di bassa insinuazione rispondiamo con fatti ed atti concreti, lasciando molto volentieri ad altri l’esercizio della polemica a prescindere. Noi abbiamo trovato risorse e soluzioni praticabili per la prima volta dopo 10 anni e costruiamo il futuro di Gualdo, al contrario di chi guarda sempre e comunque al passato”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!