ESCLUSIVO TO®: Immersione nel pozzo medievale in Piazza IV Novembre con i sub esperti dell’Orsa Minore – VIDEO - Tuttoggi

ESCLUSIVO TO®: Immersione nel pozzo medievale in Piazza IV Novembre con i sub esperti dell’Orsa Minore – VIDEO

Redazione

ESCLUSIVO TO®: Immersione nel pozzo medievale in Piazza IV Novembre con i sub esperti dell’Orsa Minore – VIDEO

Lun, 21/05/2012 - 15:37

Condividi su:


Alessia Chiriatti

“Guarda, tu che passi, la gioconda vita di questa fontana. Se osservi bene, potrai vedere cose mirabili”. Così i primi versi dell’incisione sulla Fontana Maggiore a Perugia invitano i passanti, viandanti di ieri e di oggi, a fermarsi ed osservare uno dei simboli della città, testimonianza di come l’Umbria sia costruita su un reticolo di cunicoli sotterranei, forse di origini etrusche, poi riutilizzate in epoca romana e medievale. 1300 metri di vie, spesso utilizzate con funzioni di drenaggio, o per l’allontanamento delle acque reflue e la bonifica di alcune aree, o semplicemente per portare le risorse idriche a zone sprovviste. Tra queste, c’è anche la cisterna sotto la Fontana Maggiore, dove ieri mattina i sub esperti dell’Orsa Minore si sono immersi con l’aiuto dei Vigili del Fuoco.

Un viaggio sotterraneo – Calarsi con una corda, per venti metri e approdare su un materassino, prima di cominciare l’immersione, nel blu dell’acqua sorgiva, tra le stalattiti formate dal calcare: un’esperienza emozionante ed insieme divertente, per scoprire quello che secoli di storia hanno tenuto segreto. Un ponteggio triangolare, issato dai Vigili del Fuoco, ha consentito ai sub dell’Orsa Minore, ieri mattina, di scendere giù nella cisterna in cemento sotto Piazza IV Novembre, situata all’interno nel Foro Romano: la programmazione ha previsto la discesa aerea, per venti metri, attraverso delle funi legate al ponteggio. Una volta raggiunto il pelo dell’acqua, i sub hanno indossato bombole ed erogatori per l’immersione, aiutandosi con il materassino. Il diametro del pozzo si aggira sui tre metri, mentre la profondità tocca i trenta. Un’immersione di circa quindici minuti, che ha portato al ritrovamento di una monetina, un po’ aggredita dal tempo e dell’acqua, ma che può narrare tanto. L’acqua limpida del pozzo ha consentito ai sub di soffermarsi a guardare la miriade di concrezioni calcaree e di piccoli anfratti nascosti tra le pareti. Il tutto è avvenuto con la costante supervisione del personale dei Vigili del Fuoco e dello staff dell’Associazione Orsa Minore. A fare visita all’evento, svoltosi nell’ambito dei Perugia Green Days, una folla di curiosi, turisti stranieri, ciclisti, e diversi membri delle istituzioni perugine, tra cui l’assessore Lorena Pesaresi.

Video di Nicola Palumbo

Foto Emanuela Bardusco
©Riproduzione riservata

Aggiungi un commento