Enel acquisisce impianti idroelettrici Erg, il "Nucleo di Terni" - Tuttoggi

Enel acquisisce impianti idroelettrici Erg, il “Nucleo di Terni”

Redazione

Enel acquisisce impianti idroelettrici Erg, il “Nucleo di Terni”

Mar, 03/08/2021 - 11:46

Condividi su:


L'operazione di Enel Produzione ha un valore di circa 1 miliardo di euro ed interessa i bacini idrografici dei fiumi Velino, Nera e Tevere

Enel acquisisce gli impianti idroelettrici di Erg, quelli che quest’ultima azienda definisce il “Nucleo di Terni” e che interessano però anche una parte della provincia di Perugia (la Valnerina) oltre a parte di Marche e Lazio. Un’operazione da circa 1 miliardo di euro che interessa i bacini idrografici dei fiumi Velino, Nera e Tevere.

L’ufficializzazione arriva da Enel spa, che “informa che la controllata Enel Produzione S.p.A. ha firmato con ERG Power Generation S.p.A. (società interamente controllata da ERG S.p.A.) un accordo per l’acquisizione dell’intero capitale sociale di ERG Hydro S.r.l., detenuto dalla stessa ERG Power Generation S.p.A. L’accordo prevede il riconoscimento di un corrispettivo pari a 1.039 milioni di euro, per un enterprise value di 1.000 milioni di euro, e un successivo meccanismo di aggiustamento prezzo al closing, basato principalmente sulle variazioni del capitale circolante netto e della posizione finanziaria netta di ERG Hydro S.r.l.”. 

Commentando l’operazione, Salvatore Bernabei, CEO di Enel Green Power e Responsabile della business line Global Power Generation di Enel, ha dichiarato: “Grazie all’acquisizione di questi asset strategici consolidiamo il nostro ruolo di leader della transizione energetica in Italia e facciamo un importante passo in avanti nel raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione del Gruppo”. 

Il portafoglio di impianti detenuti da ERG Hydro S.r.l. è composto da 19 centrali idroelettriche, 7 micro-centrali idroelettriche, di cui 4 attualmente in sviluppo, 7 grandi dighe e 4 bacini situati in Umbria, Lazio e Marche (vale a dire i laghi del Salto, del Turano, di Piediluco e di Corbara); gli impianti hanno una capacità installata di 527 MW e una produzione media annua di circa 1,5 TWh.

Il perimetro include inoltre 114 addetti, che attualmente si occupano del funzionamento degli impianti. In linea con l’attuale Piano Strategico del Gruppo, l’operazione contribuisce ad accrescere la capacità installata rinnovabile di Enel in Italia.

A seguito del completamento dell’operazione, il Gruppo Enel raggiungerà difatti in Italia circa 13 GW di capacità idroelettrica installata, per una capacità rinnovabile complessiva, compresa quella geotermica, eolica e fotovoltaica, pari a circa 14,5 GW. Il perfezionamento dell’operazione è previsto all’inizio del 2022 ed è soggetto all’avveramento di alcune condizioni sospensive in linea con le normali prassi di mercato per tale tipologia di operazione, tra cui il rilascio dell’autorizzazione della competente Autorità Antitrust e il positivo completamento della procedura in materia di golden power presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

Il corrispettivo previsto per l’acquisizione dell’intero capitale sociale di ERG Hydro S.r.l. sarà finanziato dai flussi di cassa della gestione corrente e dalla capacità di indebitamento esistente.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!