"Siamo in emergenza sangue", l'appello di Avis ai tifernati - Tuttoggi

“Siamo in emergenza sangue”, l’appello di Avis ai tifernati

Redazione

“Siamo in emergenza sangue”, l’appello di Avis ai tifernati

Ven, 10/06/2022 - 11:52

Condividi su:


Il presidente dell'Avis Città di Castello Marcello Novelli invita i cittadini a donare, data la forte carenza di sangue soprattutto negli ospedali di Perugia e Terni "Ogni goccia salva una vita"

“Siamo in emergenza sangue!” Sono le parole con cui il presidente di Avis Città di Castello Marcello Novelli sollecita i donatori a recarsi presso il centro trasfusionale ed effettuare una donazione.

Purtroppo, da diverso tempo, ci sarebbe una situazione di grave carenza, nonostante i numeri della sede Avis tifernate siano in attivo da ormai diversi mesi, con 47 donazioni in più rispetto al 2021 (nello stesso periodo) 89 nuovi donatori da inizio 2022 ad oggi.

Il Centro Nazionale Sangue ha accertato che nei primi 4 mesi di quest’anno in Umbria si è registrato uno dei più elevati aumenti dei consumi delle unità di globuli rossi rispetto alla programmazione per il 2022 (con un +8%) e in questo momento gli ospedali di Perugia e Terni, dove sono concentrate le principali attività ospedaliere, sono stati costretti a ridurre alcune attività chirurgiche tra quelle programmate e rinviabili.

Chiediamo ai nostri cari donatori, – ha detto Novelli – sapendo che nei momenti di difficoltà hanno sempre mostrato grande altruismo per il bene della collettività e la salvaguardia della vita, di rispondere al nostro accorato appello. Sollecitiamo dunque, tutti coloro che siamo in buona salute e comunque ne hanno la possibilità di effettuare una prenotazione chiamandoci allo 0758553396 dalle 9 alle 11.30 e ci aiutino ad incrementare le donazioni, offrendo il loro sangue per far fronte alle crescenti necessità”.

L’Avis comunale di Città di Castello ha anche chiesto all’Amministrazione comunale di colorare di rosso la Torre Civica nella notte del 14 giugno (Giornata mondiale del donatore), un modo per celebrare la generosità di tutti i donatori locali ma anche per ricordare a tutti che la necessità di sangue è continua e c’è bisogno dell’impegno di tutti per il bene dei malati. “Mi piace ricordare – ha concluso il presidente – che ogni goccia di sangue donato salva una vita”,

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!