E45, si va verso la messa in sicurezza - Tuttoggi

E45, si va verso la messa in sicurezza

Redazione

E45, si va verso la messa in sicurezza

Massetti "Comuni e Consiglio superiore dei Lavori pubblici propendono per l’ammodernamento, ora spetta al Governo decidere"
Ven, 15/07/2016 - 14:53

Condividi su:


Si va verso la messa in sicurezza: è questa la scelta più probabile per la E45 dopo la riunione che si è svoltasi oggi a Roma, nella sede del Ministero delle Infrastrutture. Lo afferma l’assessore all’Ambiente del Comune tifernate Massimo Massetti, che ha partecipato all’incontro insieme al Dirigente del Settore Urbanistica Federico Calderini:

Abbiamo condiviso e appoggiato la relazione del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici sulla trasformazione in autostrada della E45, un documento di 60 pagine, formato su un fascicolo di 6000, nel quale si evidenziano luci ed ombre del progetto redatto dalla ditta che ha vinto l’appalto. Tra i punti critici c’è il costo dei lavori previsti sui 394 chilometri della nuova arteria, risultante dalla E45, Orte – Ravenna, e dalla E55, l’attuale Romea, che congiunge Ravenna a Mestre. Si tratta di circa 9 miliardi che per gli esperti del Consiglio, sono destinati a lievitare a causa di alcune lacune progettuali sull’allargamento della carreggiata, i ponti e le gallerie. Non meno importante, e già oggetto del voto contrario del Comune di Città di Castello, è la modulazione del pedaggiamento, che nei prospetti della ditta sarebbe tre volte superiore a quello dell’attuale rete autostradale

Tra le note positive della relazione – aggiunge Massetti – c’è invece la scelta del corridoio longitudinale, ritenuto l’unico possibile per una dorsale che assomma l’interesse europeo alla funzione di collegamento interno. Ora il pronunciamento di Comuni e Consiglio superiore dei Lavori pubblici sarà trasmesso al Governo che, sulla base di quanto scritto, dovrà decidere se procedere alla trasformazione in autostrada o propendere per l’ammodernamento, come suggerisce l’esito della riunione di oggi a Roma e anche lo stanziamento di 1 miliardo e 200 milioni a cui ha proceduto l’Anas in questi giorni, vincolando la cifra ad interventi sul fondo stradale proprio della e45”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!