Domenico Ignozza è il nuovo presidente regionale del Coni Umbria - Tuttoggi

Domenico Ignozza è il nuovo presidente regionale del Coni Umbria

Redazione

Domenico Ignozza è il nuovo presidente regionale del Coni Umbria

Gio, 24/01/2013 - 09:23

Condividi su:


Si è tenuta ieri ( 23 gennaio ndr.) a Perugia, presso la sala riunioni del Coni in Via Martiri dei Lager 65 (al 6° piano), l’assemblea elettiva per il rinnovo della carica di presidente del Comitato Olimpico Regionale per il quadriennio olimpico 2013-2016.

Quella di Domenico Ignozza, ex presidente del Coni provinciale di Perugia, era l’unica candidatura presentata in questa tornata elettorale per l’elezione del massimo rappresentante dello sport umbro. Ad aprire l’assemblea è stata la sua relazione programmatica, con Ignozza che ha quindi illustrato i progetti futuri del Coni Umbria.

A conclusione della relazione è seguito il voto con i 52 presenti (dei 53 aventi diritto al voto – assente solo il rappresentante della pallamano) che hanno così espresso la propria opinione. Il risultato finale è stato di 51 voti ottenuti, con una scheda bianca, grazie ai quali è passato il nuovo progetto presentato da Ignozza, il quale prende così il posto del presidente uscente Valentino Conti che ha guidato il Comitato regionale del Coni per sei anni. Ed è stato proprio Conti, ringraziato da Ignozza per il lavoro svolto e che non si è ricandidato per il nuovo quadriennio olimpico, a presiedere per l’occasione il Consiglio elettivo (incarico assegnato con delibera presidenziale dal Coni nazionale).

“Parlare di programmi senza tener conto del particolare momento che tutti i settori dello Stato stanno attraversando mi sembra quasi impossibile” ha affermato subito Ignozza, il quale ha aggiunto: “La crisi non solo economica, il momento del rinnovamento anche a livello nazionale, il nuovo assetto del Coni nazionale e del territorio scaturito dall'autoriforma del Coni, sicuramente incompleta, non ci forniscono punti certi di riferimento e tutto sembra, quindi, rimesso alla buona volontà dei presidenti dei comitati regionali. Iniziamo da domani un nuovo quadriennio senza aver avuto la benché minima assegnazione finanziaria, senza compiti particolari se non quello di gestire il progetto di alfabetizzazione motoria, senza conoscere quale sia l’effettivo ruolo del comitato e quali siano le funzioni dei delegati provinciali”.

Secondo Ignozza “un quadro non proprio roseo ma che non ci scoraggia anche se, inevitabilmente, il programma sarà caratterizzato da tanti auspici ma anche di tante incertezze”. Il grande consiglio dello sport regionale non solo ha eletto il presidente del Coni Umbria, ma anche la “squadra di governo” che lo affiancherà nel quadriennio olimpico.

Dall’assemblea è così uscita anche la composizione della Giunta del Coni Umbria. Infatti, per la prima volta, la Giunta regionale è elettiva e per questo non viene nominata successivamente dal neo presidente ma è stata votata, contemporaneamente al presidente, dall’intero Consiglio regionale del Coni Umbria.

La Giunta, che inoltre da 10 membri è passata a 8 (senza i delegati dei comitati provinciali) è quindi ora composta dal presidente regionale (Ignozza), tre presidenti di federazioni – Alessio Fioroni (rugby), Aurelio Forcignanò (vela), Moreno Rosati (bocce), tutti e tre con 13 preferenze ciascuno – ed un membro ciascuno per atleti – Annalisa Vescovo (atletica leggera) con 50 preferenze e 2 schede bianche -, tecnici – Luigi Tardioli (pallavolo) con 48 preferenze e 4 schede bianche -, enti di promozione – Alessandro Rossi (Csi) con 30 voti – e discipline associate – Giampaolo Capponi (giochi e sport tradizionali) con 25 voti. Di diritto è entrato nella Giunta del Coni anche il presidente regionale del Comitato Paralimpico, incarico che è stato ridato (unico candidato alla presidenza del Cip Umbria) a Francesco Emanuele.

Ignozza nel presentare la sua dichiarazione programmatica con cui ha chiesto la fiducia per il prossimo quadriennio olimpico ha disegnato già la traccia di lavoro per il nuovo consiglio del coni (“ritengo debba tornare ad essere il centro propulsivo dell'attività politica del comitato” ha detto Ignozza) e soprattutto per la giunta eletta (“sono tutti indistintamente persone di grande esperienza e sono convinto che ognuno di loro è animato dal solo sentimento di impegnarsi per il bene dello sport umbro” ha aggiunto).

Il neo presidente ha riaffermato l’intenzione di aprire il Coni regionale al mondo della scuola, di rendere ancora più stretto il rapporto con l’Università e promuovere iniziative mirate per lo sviluppo dello sport. Ed inoltre ha annunciato la volontà di innescare rapporti più stretti con le istituzioni a tutti i livelli, di ripensare l'attuale legge regionale dello sport e di puntare su una scuola regionale dello sport in grado di fare formazione ad alto livello.

Ignozza ha poi sottolineato che già dalla prossima settimana sarà operativo un servizio di consulenza gratuita con un commercialista che sarà messo a disposizione una volta a settimana presso il Coni Umbria. A raccogliere l’eredità dei due comitati provinciali saranno invece due delegati, uno per Perugia e uno per Terni. Il nuovo presidente entro il 28 gennaio dovrà nominarli. Per ora c’è solo una candidatura per Terni.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!