Degustazione di vino "alla cieca" / Il Castello dell'Oscano la meravigliosa cornice - Tuttoggi

Degustazione di vino “alla cieca” / Il Castello dell'Oscano la meravigliosa cornice

Redazione

Degustazione di vino “alla cieca” / Il Castello dell'Oscano la meravigliosa cornice

Lun, 17/02/2014 - 12:32

Condividi su:


Degustazione di vino “alla cieca” / Il Castello dell'Oscano la meravigliosa cornice

Il riconoscimento dei profumi in un vino è sicuramente la fase della degustazione più impegnativa e difficoltosa per chi si avvicina per la prima volta a questo mondo, ma anche per i degustatori più esperti. I riconoscimenti sono tanto più difficili quanto minore è l’allenamento ad esercitare le nostre percezioni sensoriali e ad archiviare i singoli profumi nei cassetti della memoria.
Esiste un’infinità di variabili nel riconoscimento olfattivo che rende difficile l’identificazione delle molecole odorose e quindi la correlazione tra studi strumentali, analitici e sensoriali. La percezione è legata anche alla volatilità delle molecole ed al loro equilibrio. Va poi considerato che esiste una differenza tra percezione ortonasale e retronasale e che la saliva influenza la volatilità degli aromi portando a distinguere i concetti di “odore” e “aroma”.
Il Prof. Luigi Moio, ordinario di Enologia al Dipartimento di Scienze degli Alimenti di Napoli, ci condurrà in una fantastica serata dedicata all’analisi sensoriale, alla scoperta dei segreti dei profumi nel vino. Una opportunità unica ed irrinunciabile per chi vuole approfondire i segreti della degustazione. L'evento è organizzato dalla Delegazione AIS Perugia-Trasimeno, guidata da Pietro Marchi.
Specializzato presso il Laboratoire de Recherches sur les Arômes dell’Institut National de la Recherche Agronomique di Dijon in Borgogna, dove ha lavorato per circa quattro anni, autore e co-autore di circa 150 pubblicazioni scientifiche nei settori della chimica e tecnologia degli alimenti, Luigi Moio è sicuramente uno dei maggiori esperti sull’analisi sensoriale.
L’incontro si svolgerà con la degustazione di 8 vini bianchi monovitigno che verranno esaminati “alla cieca” e che quindi verranno svelati, anche al Prof. Moio, solo al termine della serata.
L’appuntamento è per giovedì 27 febbraio alle ore 20:30 nella “Sala dei Duelli” del Castello dell’Oscano a Cenerente (PG). La prenotazione è vincolante ed obbligatoria al numero 347.5081549 o all’indirizzo email pietromarchi@aisumbria.it.

Riproduzione riservata


Condividi su:


Aggiungi un commento