"Daspo Willy" per straniero che tenta accoltellamento per una lite - Tuttoggi

“Daspo Willy” per straniero che tenta accoltellamento per una lite

Redazione

“Daspo Willy” per straniero che tenta accoltellamento per una lite

Mar, 18/05/2021 - 18:12

Condividi su:


Il 15 maggio 2021 il Questore della provincia di Perugia, dr. Antonio SBORDONE, ha adottato un provvedimento di DASPO specifico, previsto dall’art. 13 bis del D.L. n.130/2020.

È il cosiddetto daspo Willy, misura di prevenzione prevista e disciplinata in seguito alla tragica morte del giovane Willy Monteiro Duarte. Nel caso di specie la misura è stata adottata nei confronti di un peruviano, classe ‘86, regolare sul territorio italiano.

L’uomo è stato arrestato in flagranza in data 10 maggio 2021 da personale della Squadra Volante. A seguito della convalida dell’arresto il peruviano è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

La vicenda è relativa all’accoltellamento avvenuto in centro storico a seguito di una violenta lite in centro storico che l’uomo, per futili motivi, ha generato nei confronti di un cittadino italiano dell’84 il quale con disperazione riusciva ad evitare un epilogo drammatico ai fendenti ricevuti.

Nei confronti dello straniero la Divisione Anticrimine della Questura di Perugia ha adottato il provvedimento, a firma del Questore, di cui all’art 13bis comma 1 bis secondo cui “il Questore può disporre il divieto di accesso ai pubblici esercizi o ai locali di pubblico trattenimento presenti nel territorio dell’intera provincia nei confronti delle persone che, per i reati di cui al comma 1, sono state poste in stato di arresto o fermo, convalidato dall’autorità giudiziaria”, nonchè lo stazionamento nelle immediate vicinanze degli stessi per anni due.

Si tratta di un provvedimento particolarmente afflittivo, volto a sanzionare la condotta di chi alimenta i disordini all’interno e all’esterno dei pubblici esercizi o ai locali di pubblico trattenimento. Il Questore, con l’adozione di questo provvedimento conferma il particolare impegno nell’attività di controllo dei luoghi di incontro tra i giovani, soprattutto con l’avvicinarsi del periodo estivo e di intervenire, laddove si verifichino situazioni di particolare allarme sociale, esercitando tutti i poteri consentiti dalla legge al fine di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!