Daspo per 9 tifosi / Scontri tra ultras dell'Ascoli e del Perugia - Tuttoggi

Daspo per 9 tifosi / Scontri tra ultras dell'Ascoli e del Perugia

Redazione

Daspo per 9 tifosi / Scontri tra ultras dell'Ascoli e del Perugia

Sab, 22/02/2014 - 11:44

Condividi su:


Erano divisi in due gruppi, due tifoserie, una in casa e l'altra ospitante: un folto gruppo di perugini e ascolani appartenenti alle frange locali degli ultras, con indosso delle sciarpe, cappucci e armati di cinghie, aste di bandiere, mazze e altri oggetti contundenti. I fatti risalgono all'incontro di calcio Perugia – Ascoli, durante la partita disputatasi lo scorso 24 novembre al Renato Curi di Perugia e valida per il campionato nazionale Lega Pro I divisione, proprio mentre il pubblico andava via. Dalla ricostruzione degli avvenimenti i perugini hanno cercato in due occasioni di aggredire i tifosi ospiti, giunti nel capoluogo umbro a bordo di pullman e mezzi privati in più di 500. Alcuni ascolani hanno anche provato a reagire hanno cercato lo scontro.

Gli agenti dell'ordine pubblico sono però riusciti a respingere e arginare gli scontri con l'uso di lacrimogeni. Un tifoso dell'Ascoli (F. F. di 23 anni, incensurato) è stato poi arrestato dalla Digos, perchè aveva colpito con un manganello telescopico un poliziotto. Il ragazzo è stato condannato, su richiesta di “patteggiamento”, alla pena di anni 1 e mesi 6, per resistenza, lesioni aggravate, uso di oggetti contundenti nell’ambito di manifestazioni sportive, ai sensi degli artt. 337, 582, 585, 576 n.1 e 5 bis c.p., 6 bis e 6 ter legge n.401/89, nonché assoggettato a provvedimento Daspo di anni 5 più l’obbligo di presentazione alle P.G. per la medesima durata.

Grazie ai filmati del sistema di videosorveglianza dello stadio e alla comparazione di fotogrammi elaborati da personale di Polizia Scientifica, si sonopoi ricostruite le fasi salienti dell’aggressione: gli agenti hanno identificato gli ultras che avevano preso parte agli scontri. A conclusione di una prima fase investigativa sono stati pertanto denunciati all’Autorità Giudiziaria 9 tifosi perugini, dell’età compresa tra i 20 e i 28 anni, tutti appartenenti ai gruppi organizzati della locale tifoseria ultras, ritenuti responsabili a vario titolo dei reati di rissa, “travisamento”, uso di oggetti contundenti nell’ambito di manifestazioni sportive, ai sensi degli artt. 588 C.P., 5 Legge 152/75 e 6/bis Legge 401/89 e succ. mod.; uno, in particolare, anche perché era contravvenuto alla misura di prevenzione del “foglio di via”, ai sensi degli artt. 2 e 76 c. 3 Decr. Legisl. n. 159/2011. Nei loro confronti sono state avviate le procedure amministrative per il provvedimento del Daspo.

Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!