Dalla strade della California la Pininfarina Spider targata “Due Mondi” - Tuttoggi

Dalla strade della California la Pininfarina Spider targata “Due Mondi”

Carlo Ceraso

Dalla strade della California la Pininfarina Spider targata “Due Mondi”

Tanti curiosi per l'auto che l'umbro Gianpaolo Santoni ha portato in Italia, “Presto una Mazda targata Spoleto”
lunedì, 04/11/2019 - 07:39

Condividi su:


Dalla strade della California la Pininfarina Spider targata “Due Mondi”

Dalle strade di Beverly Hills a quelle dell’Umbria, nel segno del Festival e di Spoleto. Emigrato per amore per gli Stati Uniti, dove ha fatto una brillante carriera nel mondo della ristorazione, Giampaolo Santoni non ha mai dimenticato la sua terra d’origine, tanto da aver fatto targare la sua Pininfarina Spider 2000 in “Due Mondi”. Se l’autovettura è una rarità, la targa è sicuramente unica al mondo. E da qualche giorno è possibile ammirarla lungo le strade di Spoleto, dove Gianpaolo ha deciso di trasferirla per i suoi spostamenti quando rientra in Italia.

Qual è la storia di questa auto? “Me l’ha regalata mio suocero a Natale 1988, me lo ricordo come fosse adesso tanta fu l’emozione”.

Racconta. “Avevo detto a mio suocero quanto mi sarebbe piaciuto possedere quella autovettura; per chi come me è degli anni ’50, la Pininfarina spider 2000 è stata l’auto dei sogni. Con Laura, che poi è diventata mia moglie, andammo a trovarli per Natale. Non vidi l’auto in giardino e non era neanche in garage. Chiesi dove era la spider e Ted mi disse che l’aveva venduta. Aprimmo i regali e solo alla fine mio suocero mi disse ‘guarda bene sull’albero c’è una sorpresa per te’…erano le chiavi del sogno. A febbraio ci facemmo il nostro primo viaggio in California. Poi la decisione di cambiare la targa in ‘Due Mondi’, mi riempiva di orgoglio portare in giro i lnome della mia città e della sua principale manifestazione”.

Hai avuto problemi per la manutenzione? “Assolutamente no, già dalla targa si capisce che è stata sempre manutenuta dal concessionario Fiat di Louisville”

Giampaolo con Sharon Stone

Dove ora ti sei trasferito da Los Angeles. “Si dopo gli anni passati come direttore de Il Fornaio, tra i più esclusivi ristoranti di Beverly Hills, abbiamo deciso di tornare a Louisville dove sono consulente per un ristorante italiano”.

A vedere la tua galleria fotografica non c’è vip del cinema e dello sport che non hai conosciuto… “Credo di sì, da questo punto di vista sono stato fortunato perché ho avuto l’occasione di conoscere da vicino i più grandi, penso a Magic Johnson, Sharone Stone, Alan Alda, Bruce Willis, Gary Oldman, Steve Gutenberg, Jim Cravaziel, Joe Pantoliano, Mike Tyson solo per citarne alcuni. Persone fantastiche, sarà che il buon cibo mette sempre tutti d’accordo”.

Magic Johnson con Giampaolo Santoni

Torniamo alla Spider, come è stata accolta dai passanti? “Sicuramente la targa cattura l’attenzione, in questi giorni sono stati davvero tanti quelli che mi hanno chiesto di salirci per una foto ricordo”.

In America cosa guidi? “Un’altra spider, una Mazda, ma a breve cambierò la targa anche a questa…si chiamerà ‘Spoleto’”


Guara tutte le foto cin i VIP americani



Condividi su:


Aggiungi un commento