Dal tetto al manto stradale, continuano lavori di miglioramento all’Ospedale tifernate

Dal tetto al manto stradale, continuano lavori di miglioramento all’Ospedale tifernate

Interventi anche per la funzionalità del Pronto soccorso e per l’adeguamento complessivo dei parcheggi

share

All’Ospedale di Città di Castello proseguono gli interventi di adeguamento e miglioramento strutturale che interessano in particolare sale operatorie, tetto e parcheggi e prendono il via nuovi lavori per rendere più funzionali i percorsi al Pronto Soccorso.

L’intervento al Pronto Soccorso, che si prevede durerà fino al termine di gennaio, riguarda in particolare una delle due sale d’attesa per pazienti barellati, dove saranno realizzate 4 postazioni per l’alloggiamento di barelle, dotate di impianto di erogazione di gas medicali e presa di corrente per l’allaccio di dispositivi medici, due aperture opposte con porte a scrigno e pannelli divisori scorrevoli tra le postazioni. L’obiettivo è migliorare il percorso del Pronto Soccorso dal punto di vista funzionale e logistico, assicurando anche un maggior rispetto della privacy. L’esecuzione dei lavori, pur rendendo momentaneamente indisponibile una sala d’attesa, avverrà senza particolari ripercussioni sul normale svolgimento dell’attività sanitaria, in quanto la stanza sede dell’intervento verrà completamente isolata dal resto del Pronto Soccorso e gli operai potranno accedervi attraverso percorsi separati.

Intanto, in attesa del finanziamento da parte del Ministero, stanno proseguendo gli interventi per l’adeguamento complessivo della copertura dell’edificio: il prossimo stralcio dei lavori riguarda la manutenzione di un’area del tetto corrispondente alla Radiologia, programmato per oggi, mercoledì 17 gennaio (in tale data il parcheggio adiacente all’ingresso dell’ambulatorio di Oncologia / Radioterapia non sarà utilizzabile, per consentire alla ditta che effettua i lavori di collocare alcuni mezzi pesanti).

Rientra negli interventi da finanziare anche l’adeguamento complessivo dei parcheggi e delle vie di accesso alla struttura ma anche in questo caso, in attesa del finanziamento, si sta comunque procedendo con opere di manutenzione, come quella realizzata nei giorni scorsi sul manto stradale dell’area esterna al nosocomio. A febbraio inoltre, dopo un primo intervento già concluso su una delle sale operatorie, continueranno come da programma i lavori sulla controsoffittatura dell’intero blocco operatorio.

share

Commenti

Stampa