Da lunedì al lavoro per riportare le fiere in centro storico, vertice in Comune con gli ambulanti

Da lunedì al lavoro per riportare le fiere in centro storico, vertice in Comune con gli ambulanti

L’assessore Patriarchi vuol chiudere la vicenda entro fine legislatura | Spunta un’ipotesi ‘intermedia’

share

A Perugia la tradizione Fiera del Patrono San Costanzo si fa in centro storico, anche a Bastia Umbra la fiera si snoda in centro storico così come in tante altre città più o meno e più o meno ‘comode’ non solo dell’Umbria ma dell’Italia intera.

A Foligno invece no! A Foligno la tradizionale Fiera di Santo Manno o San Magno – che si svolgerà oggi e sabato – e quella di San Feliciano, dopo aver traslocato prima fuori dalle mura urbiche, poi in zona Canapè e Porta Todi, quindi in viale Arcamone ed area Agorà, ora è stata relegata a ridosso degli impianti sportivi del Santo Pietro.

Ma forse siamo a una svolta, forse – è bene ripetere – questa sarà l’ultima fiera con questa modalità. Già per lunedì prossimo infatti, è in programma un vertice in Comune tra l’assessore allo Sviluppo Economico, Giovanni Patriarchi e la Fiva – Confcommercio, in cui si parlerà anche di questo tema, particolarmente caro ai folignati.

Il fatto è che oggi molti ambulanti utilizzano speciali camion con espositori e coperture meccaniche, questo richiede spazi di manovra e di occupazione particolari rispetto ai tradizionali banchi.

Riportarla interamente in centro, significherebbe ‘spezzettarla’ tra alcune piazze ed alcune vie principali, ma sarebbe una fiera ‘a macchia di leopardo’.

Stando alle prime indiscrezioni invece, starebbe prendendo sempre più piede l’ipotesi di una fiera quanto più possibile ‘a ridosso’ del centro storico.

L’idea sarebbe quella – il condizionale è d’obbligo – di far piazzare alcuni banchi e camion lungo l’asse via Madonna delle Grazie, via Santa Maria Infraportas, Parco dei Canapè, via Chiavellati, via Benedetto Cairoli, piazza San Francesco, a ridosso quindi della cerchia delle mura urbiche. E parallelamente nel parcheggio dei Canapè dove già si svolge il mercatino durante il resto dell’anno.

Sarebbe la quadratura del cerchio che consentirebbe di tutelare le esigenze di tutti, dei diversti ambulanti e degli stessi fruitori e folignati.

Sulla questione l’assessore Patriarchi non si sbilancia ma conferma il massimo impegno. “Uno degli obiettivi da qui a fine legislatura – conferma – è quello di sistemare una volta per tutte questa situazione. Da lunedì cominceremo subito a discuterne, coinvolgeremo poi le associazioni di categoria e gli uffici preposti – conclude – ma o la riportiamo in qualche modo in centro o si rilancia dov’è oggi, gli spezzamenti abbiamo visto che non danno risultati”.

E intanto tutto è pronto per l’edizione 2018

Si rinnova infatti, l’appuntamento a Foligno con la tradizionale fiera di Santo Manno venerdì 14 e sabato 15 settembre. Vi parteciperanno circa 200 operatori, nell’area degli impianti sportivi di Santo Pietro.

Saranno presenti anche i produttori agricoli che esporranno ciò che proviene direttamente dalla coltivazione e dall’allevamento del territorio umbro.

In occasione della fiera, sono stati disposti alcuni provvedimenti in materia di circolazione stradale con limitazioni al transito e alla sosta, fatta eccezione per i mezzi degli operatori ambulanti autorizzati a partecipare alla manifestazione e da questi utilizzati per le operazioni di allestimento del banco di vendita e/o per le operazioni di carico-scarico delle merci, per i mezzi di pronto soccorso e per i mezzi di polizia ma anche per il transito dei veicoli dei residenti e dei veicoli al servizio dei portatori di handicap.

 

share

Commenti

Stampa