Crollano pietre da Porta San Pietro (Monterone), zona transennata / Aggiornamento - Tuttoggi

Crollano pietre da Porta San Pietro (Monterone), zona transennata / Aggiornamento

Redazione

Crollano pietre da Porta San Pietro (Monterone), zona transennata / Aggiornamento

VVFF Spoleto sul posto, PM devia traffico / Sindaco Cardarelli “stiamo verificando lo stato dei luoghi”
Dom, 28/06/2015 - 01:30

Condividi su:


Aggiornamento 18.20 – E’ stata prontamente risolta dai tecnici dell’Ase, coordinati dagli ingegneri comunali, la situazione dell’Arco di Monterone da cui si erano staccate alcune pietre. La via è stata così riaperta al traffico. A quanto è dato sapere la porta, un tempo di accesso alla antica via Flaminia, gode fortunatamente  ancora di buona salute.

—————

Alcune pietre facenti parte della cosi detta Porta San Pietro o Arco di Monterone sono crollate al suolo poco prima della mezzanotte di sabato e solo per un miracolo non hanno causato incidenti a cose e persone. A dare l’allarme ai vigili del fuoco, prontamente intervenuti sul posto, è stato un automobilista che ha fatto appena in tempo  a bloccare la propria auto. La zona è stata transennata (i pompieri, mentre scriviamo, sono ancora all’opera) e la polizia municipale sta deviando il traffico da via Monterone verso piazzetta degli Abeti. Bloccato il traffico da via Campo dei Fiori verso la Porta. Informato del fatto, il sindaco Fabrizio Cardarelli ha voluto verificare di persona la situazione: “si tratta di pietre di una grandezza di circa 5-10 centimetri, altre sono state rimosse perché ritenute pericolose. Ho già allertato l’assessore Angelo Loretoni affinché domattina l’ASe possa risolvere la situazione così da evitare la chiusura del traffico. E’ ancora presto per capire la situazione reale ma abbiamo buone probabilità che non debbano farsi interventi di natura strutturale”.  Costruita nel 200 a. C. dalla porta romana “entrava” l’antica via Flaminia (da Roma) che attraversava la città per uscire da Porta Fuga. L’ultimo restauro, a quanto è dato sapere, risale a quasi 40 anni fa, al 1977 per la precisione.

Il crollo segue di pochi giorni quello verificatosi alla Torre dell’Olio che solo per un miracolo non ha centrato due turisti olandesi che si trovavano a passare in zona. Il fatto ha portato all’interdizione della zona e a una ordinanza sindacale con cui si obbligano i proprietari dello storico edificio a sanare tempestivamente la situazione.

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!