Crisi politica a Spoleto, assessore minaccia dimissioni | Centrodestra si riunisce - Tuttoggi

Crisi politica a Spoleto, assessore minaccia dimissioni | Centrodestra si riunisce

Sara Fratepietro

Crisi politica a Spoleto, assessore minaccia dimissioni | Centrodestra si riunisce

Scontro in Giunta tra il sindaco e assessore Flavoni, spunta una lettera di dimissioni | Lega e resto del centrodestra sempre più distanti da de Augustinis
Gio, 14/11/2019 - 11:34

Condividi su:


Crisi politica a Spoleto, assessore minaccia dimissioni | Centrodestra si riunisce

In principio era stata l’assessore alla cultura Ada Spadoni Urbani a sbottare platealmente durante una riunione di Giunta, qualche settimana fa. Ieri è stata la volta di quello all’urbanistica Francesco Flavoni (Lega), che addirittura avrebbe minacciato le sue dimissioni.

Fuoco amico intorno al sindaco Umberto de Augustinis, il cui operato politico è sempre più nel mirino dei suoi alleati di governo.

Che i rapporti con la Lega (il primo partito di maggioranza in città) in particolare, siano tesi non è un mistero ormai da mesi. Soprattutto dopo la vicenda delle nomine del nuovo Cda della Vus, che ha aperto una spaccatura che non solo non si è sanata, ma si è aperta sempre più.

La causa dello scontro

Ieri, quindi, si è assistito ad un nuovo scontro interno alla Giunta. La causa scatenante di tutto sarebbe stata una comunicazione, da parte del primo cittadino, di una lettera dell’avvocato della consigliera Marina Morelli (Forza Italia). La questione verte intorno ad una mozione presentata dall’esponente di maggioranza sulla Fondazione Festival dei Due Mondi di cui de Augustinis è presidente.

Un atto riportato nei giorni scorsi dalla carta stampata che sarebbe stato mal digerito dal sindaco. Perché la consigliera avrebbe puntato il dito sul concorso internazionale per la nomina del nuovo direttore artistico dell’evento, promesso in campagna elettorale ma su cui sarebbe stata fatta marcia indietro dalla maggioranza.

Al di là della vicenda in sé (su cui al momento Tuttoggi.info non è riuscita ad avere dichiarazioni dalla consigliera Morelli), in Giunta si sarebbe innescato un dibattito sulla scarsa attenzione riservata al ruolo dei consiglieri comunali da parte del sindaco. Con i toni che sono saliti fino, appunto, all’annuncio di Flavoni di voler presentare le dimissioni.

Non è chiaro se una lettera sia stata già consegnata al sindaco o meno, ma nessun atto è comunque stato protocollato in Comune. L’assessore all’urbanistica al telefono si limita a dichiarare di non voler rilasciare dichiarazioni in merito. Nessuna conferma né smentita insomma.

Le posizioni della maggioranza

Intanto ieri sera si è tenuta una riunione di maggioranza con la presenza sembrerebbe solo dei consiglieri comunali di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Impossibile sapere il contenuto dell’incontro, ma le posizioni dei partiti di centrodestra nei confronti dell’operato del primo cittadino rimarrebbe critico. Mentre le altre due forze civiche che sostengono de Augustinis (Laboratorio e Rinnovamento) sarebbero di tutt’altro avviso, pronte a continuare ad appoggiarlo.

Qualche malumore, in primis all’interno del Carroccio, sembrerebbe essere emerso anche sulla vicenda dei consulenti gratuiti del sindaco, pienamente legittimi dal punto di vista normativo secondo l’ente. E su questo punto trapela pure che il primo cittadino avrebbe intenzione di nominare un quarto esperto esterno (dopo Muscato per le vertenze giuridiche, Libori per quelle economiche e Giasprini per le relazioni internazionali), pare per occuparsi di lavori pubblici ed urbanistica. Se sia vero o no lo si vedrà con un eventuale decreto di nomina o meno.


Condividi su:


Aggiungi un commento