Covid, il Trasimeno guarda al doppio rischio "arancione" per Umbria e Toscana

Covid, il Trasimeno guarda al doppio rischio “arancione” per Umbria e Toscana

Redazione

Covid, il Trasimeno guarda al doppio rischio “arancione” per Umbria e Toscana

Dom, 08/11/2020 - 09:02

Condividi su:


Covid, il Trasimeno guarda al doppio rischio “arancione” per Umbria e Toscana

Se tutta Italia guarda alla riunione di oggi della cabina di regia per l’emergenza Covid e alle conseguenti nuove ordinanze del Ministero della Salute sulle fasce di rischio, i territori di confine hanno una doppia tensione. E’ il caso dei comuni del Trasimeno che confinano o che comunque sono molti legati all’area toscana.

Rischio “arancione” per Umbria e Toscana

Perché proprio Toscana e Umbria – insieme a Campania, Liguria, Veneto – sono le Regioni che, secondo li stime fatte sugli ultimi parametri (non solo l’andamento dei contagi, ma anche la capacità di tracciamento dei positivi e la disponibilità di strutture sanitarie) potrebbero passare a breve dalla fascia di rischio “giallo” a quello “arancione” individuati dal Dpcm del premier Conte. Con conseguenti misure più stringenti, a cominciare dal divieto di entrata e uscita dalla regione e di spostamenti tra comuni. Tranne che per motivi (da comprovare tramite autocertificazione) di lavoro, di studio, di salute o dettati dallo stato di necessità.

Dpcm: dove si scarica l’autocertificazione per gli spostamenti
e come si compila

Nei mesi scorsi il permanere del divieto di spostamento tra regioni nella coda del lungo lockdown aveva creato diversi problemi in alcuni comuni del Trasimeno. Una situazione che ci si augura di non dover rivivere in parte nei prossimi giorni.

Dario: criticità al Trasimeno, ma no zona rossa

Quanto alle possibili ordinanze regionali, il direttore Sanità Claudio Dario, nei giorni scorsi, pur inserendo il Trasimeno tra le aree che attualmente vivono delle criticità per l’emergenza Covid (insieme a Perugia ed alla zona di Assisi – Bastia) ha confermato che al momento non ci sono ragioni per prevedere “zone rosse” all’interno dell’Umbria.

I nuovi contagi nei comuni del Trasimeno

Nuovi casi Covid positivi continuano a riscontrarsi in alcuni comuni del Trasimeno, ma senza l’evidenza di focolai. A Castiglione del Lago nell’ultimo giorno si sono verificati 6 nuovi casi positivi, ma sono 12 le persone dichiarate guarite. Gli attualmente positivi sono 136. Anche se si registra una sesta persona ricoverata in ospedale.

A Magione c’è un terzo paziente ricoverato in terapia intensiva. Anche qui si sono registrati 12 positivi nelle ultime ore e 8 nuovi casi positivi, con il numero dei contagiati attuali arrivato a 162. A Passignano le persone positive sono 62, con una quarantina di residenti in isolamento.

Una ventina i casi positivi a Città della Pieve, mentre a Panicale in 2 giorni sono stati comunicati 6 nuovi tamponi positivi. A Piegaro i positivi al Covid sono saliti a 37. Scende a 25 il numero dei positivi al Covid a Tuoro, dove a fronte di un nuovo caso 3 persone sono state dichiarate guarite. Stabile, con un solo caso positivo, la situazione a Paciano.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!