Covid Altotevere, importante calo dei nuovi casi. "Respira" anche Castello - Tuttoggi

Covid Altotevere, importante calo dei nuovi casi. “Respira” anche Castello

Davide Baccarini

Covid Altotevere, importante calo dei nuovi casi. “Respira” anche Castello

Sab, 06/03/2021 - 15:50

Condividi su:


Covid Altotevere, importante calo dei nuovi casi. “Respira” anche Castello

Trend dei nuovi positivi in discesa ovunque, segno più solo a Pietralunga | Nelle ultime 24 ore a Città di Castello guariti tornano a superare contagi

Finalmente buone notizie sul fronte Covid-19, anche nei Comuni dell’Altotevere, dove l’indice Rt resta comunque tra i più alti della Regione insieme all’area di Foligno e Assisi-Bastia Umbra.

Dopo tanti giorni il virus dà una leggera “tregua” anche a Città di Castello: nelle ultime 24 ore si registrano infatti molti più guariti che positivi, 35 a fronte di 22 nuovi casi (comunque non pochi). Nel Comune tifernate gli attualmente contagiati scendono dunque dai 472 di ieri (picco record da inizio pandemia raggiunto proprio ieri, 5 marzo) ai 454 di oggi (sabato 6 marzo). Notevole resta il numero dei ricoverati, ben 30 (di cui 2 in terapia intensiva) e dei deceduti, arrivati addirittura a 50.

Secondo punto vaccinale, per ora solo ipotesi “Decide Usl”. Sindacati scrivono a Tesei

Il sindaco Luciano Bacchetta ha annunciato un inasprimento dei controlli per il weekend: “Scriveremo a tutte le forze dell’ordine. Ci giungono infatti notizie continue di assembramenti, specie nei parchi pubblici, che non si possono fare in questa fase della nostra vita“.

In discesa anche San giustino (-2 oggi) che, dopo aver toccato i 200 casi a fine febbraio, oggi si attesta a 145. I ricoverati sono ancora 10 (una terapia intensiva). Numeri praticamente simili a Umbertide (-7 oggi), dove i casi complessivi sono 144, con 9 ricoveri (una terapia intensiva). Pure in questo caso è stata importante la discesa costante dai 193 del 26 febbraio. I deceduti restano 11 (numero più alto subito dopo Città di Castello).

In Altotevere il segno meno si conferma pure a Montone (-2) ora a 21 contagiati totali (il 2 marzo è arrivato il primo deceduto del Comune) e Citerna (-2) attualmente a 31 dopo aver toccato il picco più alto il 24 febbraio, con 50 casi.

Dal femore rotto al Covid, 78enne dimessa dopo 50 giorni. Il grazie all’ospedale

Stabile, ormai senza nuovi positivi da tre giorni, Monte Santa Maria Tiberina, passato dai 26 contagi del 23 febbraio ai 17 di queste ultime 72 ore. Il sindaco del piccolo Comune montesco Letizia Michelini ha parlato di numerose sanzioni per assembramento e mancato utilizzo della mascherina anche all’aperto “Non possono essere tollerati comportamenti contrari alle norme di sicurezza e non sarà esclusa l’adozione di misure ulteriormente restrittive se i numeri dovessero tornare alti” ha aggiunto.

In queste ore l’unico Comune dell’Altotevere ad avere il segno più è Pietralunga (+1, salito a 5 contagi), fino a 15 giorni fa Covid-free come Lisciano Niccone, stabile a 4 casi da 96 ore. I numeri non destano comunque particolari preoccupazioni.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!