Corse clandestine in pieno centro a Spoleto, residenti spaventati. La denuncia in consiglio comunale

Corse clandestine in pieno centro a Spoleto, residenti spaventati. La denuncia in consiglio comunale

share

Scene da film in piano centro a Spoleto, con gare di velocità in stile “Fast and Furious” a pochi metri dalle abitazioni. Le voci che si sono rincorse nei mesi cominciano ad assumere contorni più definiti, visto che la questione ieri è approdata in consiglio comunale. A parlarne, il capogruppo di Spoleto Città Unita Marco De Angelis, che nel tempo destinato alle comunicazioni dei consiglieri ha riportato all’intero consesso quanto gli è stato riferito da alcuni residenti di via Caduti di Nassiriya, la bretella che congiunge Colle San Tommaso a San Sabino.

Qui, nottetempo, avverrebbero spesso delle vere e proprie gare clandestine. Non solo giovanissimi in sella a scooter modificati, ma anche auto lanciate a folle velocità in una via lunga complessivamente meno di un chilometro. Chi ha inoltrato la lamentela al consigliere De Angelis avrebbe pochi dubbi su questo, visto che abita a pochi metri dalla strada ed è in grado di sentire benissimo qualsiasi rumore.

Stando a quanto ha riferito il consigliere, i residenti della zona sono stanchi di questa situazione e spaventati dai potenziali rischi che corrono, tanto da esortare l’amministrazione comunale ad installare qualche speed check per scoraggiare gli automobilisti dal piede pesante. Via Caduti di Nassiriya è già da tempo sotto la lente d’ingrandimento dei tecnici comunali, anche se l’ultimo blocco di autovelox è stato posizionato qualche centinaio di metri più in periferia, sulla strada di San Sabino. (J.B.)

share

Commenti

Stampa