Coronavirus, Magione piange anche "Dodi"

Coronavirus, Magione piange anche “Dodi”

Redazione

Coronavirus, Magione piange anche “Dodi”

Mer, 20/01/2021 - 10:33

Condividi su:


Cordoglio per lo storico commerciante, un'istituzione per gli sportivi | Alunno contagiato, un'altra classe in quarantena

Un’altra vittima per il Coronavirus a Magione, centro che ormai da giorni è tra quelli a più altra concentrazione di contagiati in Umbria. Non ce l’ha fatta Carlo Bottausci, “Dodi”, storico commerciante, autentica istituzione a Magione, soprattutto per gli sportivi e gli appassionati di tennis e skateboard.

Covid, 3 vittime al Trasimeno
L’aggiornamento sui contagi

La triste notizia del decesso è stata data attraverso i social questa mattina dal consigliere Francesco Rubeca. E numerose sono state le attestazioni di cordoglio alla famiglia.

I contagi a Magione

La situazione contagi a Magione continua ad essere preoccupante, tanto che viene monitorata in modo particolare dalla Asl. Sono 22 i magionesi pazienti Covid ricoverati in ospedale.

All’interno di Casa Serena solo uno dei 36 anziani ospiti risulta negativo. Mentre sono 13 gli operatori che si sono infettati.

Le ordinanze del sindaco

Il sindaco Giacomo Chiodini, dopo aver ulteriormente ristretto il numero di clienti che possono entrare nei negozi in base alla metratura, ha emesso una nuova ordinanza che chiude i parchi pubblici fino al 15 febbraio.

Una decisione che è stata assunta dopo che 6 minorenni sono stati trovati da polizia municipale e carabinieri a giocare a calcio. Le famiglie sono state sanzionate con una multa da 400 euro (ridotta a 280 euro se pagata entro 5 giorni).

La situazione nelle scuole

Intanto tra i nuovi positivi, saliti martedì a 225 in attesa dell’aggiornamento di oggi della protezione civile, si riscontrano ancora contagi all’interno delle famiglie. Un classe della scuola elementare di Magione è in quarantena, perché un alunno è risultato positivo al Coronavirus. Altre classi hanno invece terminato la quarantena e i ragazzi possono rientrare in classe.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!