Corciano 4.0, Betti “Il futuro dello sviluppo industriale passa da qui”

Corciano 4.0, Betti “Il futuro dello sviluppo industriale passa da qui”

Il sindaco uscente e candidato del centrosinistra alle Amministrative del 10 giugno guarda al Lago Trasimeno


share

“Nel prossimo futuro lo sviluppo territoriale di Corciano non potrà che guardare verso il Lago Trasimeno, sfruttando al massimo le sinergie che possono instaurarsi coi Comuni vicini da un punto vista delle infrastrutture, dei trasporti e della crescita economica”. E’ questa la visione strategica cui sta lavorando Cristian Betti, Sindaco uscente e candidato della coalizione di centro sinistra alla fascia tricolore.

“L’area di cinque chilometri che unisce Ellera, passando per Taverne di Corciano, fino a Magione rappresenta un’asta produttiva con delle potenzialità uniche dalle quali trarre il massimo rendimento” spiega Betti. La zona ha delle caratteristiche logistiche invidiabili: è fornita da ben tre svincoli della superstrada, può contare sull’appoggio della linea ferroviaria e vi insistono numerose aziende che forniscono beni e servizi.

“Queste qualità logistiche – continua il candidato Sindaco – dovranno essere valorizzate e lo faremo sottoscrivendo un protocollo d’intesa con il Comune di Magione che avrà come primo obiettivo la ricognizione dell’esistente e poi ci concentreremo su azioni di promozione delle opportunità offerte dalla zona. L’accordo potrà prevedere anche degli incentivi e sgravi fiscali per i nuovi insediamenti e per le aziende esistenti che vorranno fare investimenti”.

Lo sguardo verso il Lago Trasimeno si coniuga con la volontà di connettere il tessuto economico-produttivo corcianese con la bassa Toscana, sfruttando anche la vicinanza del raccordo autostradale di Bettolle.

“Quello cui stiamo pensando – afferma anche il Sindaco di Magione Giacomo Chiodini – è un progetto di sviluppo di un’area produttiva dal quale trarranno beneficio entrambi i territori in un’ottica di interscambio e di progresso tecnologico. Per farlo è stato già disposto un cablaggio in fibra ottica dedicato esclusivamente alle aziende che hanno la propria sede fra Ellera e Magione”.

Tutti questi elementi di innovazione si sommeranno ad ulteriori investimenti che saranno realizzati per aumentare la qualità delle produzioni, ma consentiranno anche di creare nuovi posti di lavoro e nuove opportunità di crescita per il territorio.

share

Commenti

Stampa