Congresso Pd Perugia / Rossi conquista la segreteria dei veleni con 140 voti / Ft e Video, Cuperlo a pranzo a Foligno - Tuttoggi

Congresso Pd Perugia / Rossi conquista la segreteria dei veleni con 140 voti / Ft e Video, Cuperlo a pranzo a Foligno

Redazione

Congresso Pd Perugia / Rossi conquista la segreteria dei veleni con 140 voti / Ft e Video, Cuperlo a pranzo a Foligno

Dom, 10/11/2013 - 11:25

Condividi su:


Alessia Chiriatti

Aggiornamento ore 19.02 – Si sono chiuse le operazioni di spoglio del congresso provinciale del Pd per l'elezione della segreteria. Il candidato Dante Andrea Rossi riguadagna la segreteria provinciale di Perugia con 140 voti. A Valerio Marinelli ne vanno invece 7. Nel conteggio sono risultate anche 2 schede bianche e 3 nulle.

————————————————————-

Aggiornamento ore 16,25 – Si è da poco concluso l'incontro del candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico Gianni Cuperlo a Foligno: insieme al suo staff si sta ora dirigendo a Terni, seconda tappa della sua visita in Umbria. Nel suo discorso, Cuperlo ha ribadito le sue posizioni, già espresse in altre occasioni, ribattendo sul tasto del “doppio incarico” che Matteo Renzi, già sindaco di Firenze, assumerebbe nel caso fosse eletto anche a segretario di partito. Tra i banchi dei presenti all'incontro serpeggiavano tanti dubbi sullo svolgimento del congresso provinciale di Perugia, apertosi stamani all'Hotel Park: Cecilia Mazzoni, presidente della Commissione per il congresso, ha a tal proposito spiegato di “non avere ricevuto finora alcuna comunicazione ufficiale” da Davide Zoggia, responsabile organizzazione del Partito democratico. “Abbiamo verificato che ci fosse il numero legale – ha spiegato la Mazzoni – e quindi i lavori sono proseguiti regolarmente con l'elezione del presidente dell'assemblea. Al momento non ho ricevuto alcuna comunicazione ufficiale scritta da parte degli organismi centrali del partito. Ieri ne avevo avuta una per conoscenza nella quale si diceva che la richiesta di deroga si poteva accogliere. Non mi è stato invece mai comunicato l'accoglimento del ricorso del candidato Valerio Marinelli o data indicazione formale di non convocare l'assemblea di oggi alla quale partecipano 246 delegati”. L'assenza del segretario regionale del Pd Lamberto Bottini ha inoltre lasciato presagire come potrebbe esserci uno strappo ulteriore tra il coordinamento a cui lui stesso fa capo e il provinciale.

———————————————————-

Aggiornamento ore 14,30 – E' arrivato a Foligno il candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico Gianni Cuperlo. Nella mensa universitaria di via Oberdan si è tenuto il pranzo del partito. Tra gli altri sono presenti anche Valerio Marinelli, il segretario della Cgil Umbria Mario Bravi, la Presidente Catiuscia Marini. E' atteso invece il candidato Rossi.

———————————————————-

Aggiornamento ore 13,57 – “È un brutto spettacolo quello a cui stiamo assistendo, un danno per il partito e gli elettori”. Così l'onorevole Giampiero Giulietti ha voluto commentare, raggiunto telefonicamente da Tuttoggi.info, la notizia sul presunto annullamento del Congresso Provinciale del piddì. Nel frattempo il candidato Valerio Marinelli, contattato più volte dalla nostra redazione, risulta irreperibile. Si sa però che il suo ufficio stampa sta lavorando alla pubblicazione di un comunicato. Manca ancora invece la nota ufficiale da parte dell'assemblea nazionale.

———————————————————

Aggiornamento ore 13,23 – Mentre i lavori del Congresso Provinciale di Perugia sono fermi anche per consentire ai delegati la pausa pranzo, gli occhi di tutti sono spostati su Foligno, in via Oberdan, dove presso la mensa universitaria comincerà a breve l'incontro con il candidato alla segreteria nazionale Gianni Cuperlo. Inevitabile che l'occasione servirà per fare il punto della situazione sulle vicende che vedono, e hanno visto nelle ultime settimane, il Pd perugino nel mezzo di ricorsi e presunti brogli. Non ci sono ancora notizie ufficiali da Roma sul documento secondo il quale l'odierno congresso di Perugia sarebbe stato annullato.

———————————————————–

Aggiornamento ore 12,48 – Un partito schizofrenico, fra veleni, ricorsi, semiricorsi, presunti brogli e diverse balle. Così il piddì di Perugia si appresta a vivere la giornata più brutta della sua storia recente. Di poco fa la notizia, rilanciata da una autorevole agenzia stampa, che la Commissione nazionale del partito di Guglielmo Epifani avrebbe sospeso il congresso provinciale in corso all'Hotel Park, appuntamento disertato dai delegati del candidato Marinelli che ieri avevano incassato l'ok da Roma a poter far slittare l'appuntamento (da tenersi comunque non oltre il 14 novembre). Il condizionale è d'obbligo perchè i vertici del partito riuniti nell'albergo perugino sostengono al telefono con Tuttoggi.info di non sapere nulla della presunta decisione presa dalla Commissione. Tanto che starebbero per diramare un comunicato stampa per smentire la notizia. Il congresso per il momento è stato sospeso, dopo che erano cominciate le operazioni di voto. I fedelissimi del candidato Rossi si dicono comunque fiduciosi di riaprire a breve le urne che si chiuderanno alle 18.30. All'Hotel Park nel frattempo è arrivato anche l'onorevole Giampiero Bocci, fra i principali sostenitori del candidato Rossi.

——————————

E’ il caos nel pd di Perugia, disintegrato nell’immagine dalla sequela di veleni e ricorsi che hanno caratterizzato la fase finale del congresso per l’elezione del suo nuovo segretario provinciale. I lavori sono regolarmente cominciati alle 9.30 di questa mattina e proseguiranno fino alle 18.30 quando le urne saranno chiuse e si procederà allo spoglio. Scontato il risultato, visto che i delegati di Valerio Marinelli, il candidato cuperliano che ieri aveva presentato ricorso alla Commissione nazionale contestando l’assegnazione dei seggi, non si è presentato al tavolo, come pure i suoi eletti. Dante Andrea Rossi si avvia così a riguadagnare la poltrona di segretario provinciale, forte del sostegno dei delegati degli altri due contendenti usciti dopo il primo turno (Bocerani e Chianella).
Lo ‘strappo’ di Marinelli – la Commissione nazionale del piddì per la verità aveva accolto la richiesta di Marinelli di aggiornare il congresso fissato per oggi. Ecco cosa ha scritto nel tardo pomeriggio di ieri Davide Zoggia: “La Commissione nazionale per il Congresso riunitasi telematicamente oggi 9 Novembre 2013, presa in esame la richiesta di riaggiornamento della data del Congresso provinciale, ha deciso di concedere la deroga allo svolgimento dell'Assemblea provinciale entro e non oltre Giovedì 14, a patto che sia salvaguardata la regolarità della fase in corso relativa alle Riunioni di Circolo e alle Convenzioni provinciali”.
La riconferma di Rossi – I vertici umbri del partito hanno ritenuto di aprire ugualmente i lavori e da un paio di ore più di 140 delegati (gli eletti sono 240) sono riuniti nella sala conferenze dell’Hotel Park. Dopo la relazione di Cecilia Mazzoni, che ha ribadito la correttezza delle operazione di assegnazione dei seggi, e la conferma di Mignini circa il quorum “ampiamente raggiunto”, l’assemblea ha eletto il proprio presidente, incarico affidato all’unanimità al folignate Carlo Schoen. Dunque fra poco meno di un’ora si apriranno le urne per un esito a dir poco scontato. Resta solo da capire quale strategia attuerà ora Valerio Marinelli.
© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!