Concorso gastronomico "Tartufo di Gubbio", si sfidano 10 chef - Tuttoggi

Concorso gastronomico “Tartufo di Gubbio”, si sfidano 10 chef

Redazione

Concorso gastronomico “Tartufo di Gubbio”, si sfidano 10 chef

La sesta edizione della gara culinaria precede il weekend della Mostra mercato nazionale del Tartufo bianco
Mer, 19/11/2014 - 10:20

Condividi su:


Gli “Arconi” di via Baldassini, per l’intero weekend (dal pomeriggio di venerdì 21 a domenica 23 novembre), ospiteranno il secondo appuntamento d’autunno con la Mostra mercato nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari, mentre nei ristoranti della città, il 20 e 21 novembre, è di scena l’alta gastronomia con la sesta edizione del concorso gastronomico premio “Tartufo di Gubbio”: 5 chef eugubini, 4 da altri territori italiani e un ospite internazionale dalla Polonia si sfideranno a colpi di sapienza culinaria, creatività negli accostamenti e passione nelle decorazioni dei piatti, per esaltare le doti naturali del tartufo bianco locale, in un concorso riservato agli addetti del settore.

La formazione schierata ai fornelli per l’edizione 2014 è composta dai portacolori eugubini Claudio Ramacci del ristorante “Taverna del Lupo”, Paolo Pascolini del ristorante “La Cia”, Adilgerio Tosti del Park Hotel “Ai Cappuccini”, Andrea Cesari del country resort “Coldimolino” e Stefano Salvi Marchetti dell’Agriturismo Guinzano.

Gli chef non eugubini saranno: Filippo Scapecchi del ristorante “Vespasia” di Palazzo Seneca di Norcia (Pg), Aniello Di Lieto del ristorante “Le Colonne” del Grand Hotel Des Bains di Riccione (Rn), Alessandro Trovato del ristorante “Monnalisa” del Grand Hotel Da Vinci di Cesenatico (Fc), Giovanni Luca Di Pirro del ristorante “La Torre” dell’Hotel Castello del Nero di Tavarnelle Val di Pesa (Fi).

Dalla regione polacca “dei grandi laghi”, gemellata con la Provincia di Perugia, arriva Ireneusz Koniuszek del ristorante “Refektarz” dell’Hotel Zamek Ryn di Ryn (Polonia). La presenza di questo giovane chef, formatosi in Inghilterra, rientra tra le iniziative promosse dall’associazione “Amici di Polonia in Umbria” e fa seguito alla visita di una delegazione delle regioni Warmia e Masuria, a inizio novembre, nel corso della Mostra del tartufo bianco.

I vari piatti presentati dagli chef in gara (antipasto, primo e secondo, tutti con l’obbligo di usare il tartufo bianco di Gubbio) saranno valutati da una giuria coordinata dal giornalista enogastronomico Claudio Zeni e designata insindacabilmente dagli organizzatori del premio “Tartufo di Gubbio” (E20 Comunicazione).

A valutare i loro piatti una giuria composta da Alberto Schieppati (direttore Artù), Roberto Vitali (L’Eco di Bergamo, Turismo del Gusto), Fabrizio Salce (Agrisapori), Paolo Capresi (Mediaset), Sandro Capitani (Radio Rai), Rosalba Carbutti (La Nazione, Il Resto del Carlino, Il Giorno), Stefano Barigelli (condirettore Corriere dello Sport – Stadio), Salvatore Marchese (Guida dei Ristoranti L’Espresso, Barolo & Co., rivista Chef), Giancarlo Colombo (Gran Maestro di Enogastronomia).

Organizzatori, patrocinatori e sponsor del premio sono il Comune di Gubbio, la Camera di Commercio di Perugia, il Gal Alta Umbria, Gubbio Cultura Multiservizi, il Park Hotel Ai Cappuccini, Mencarelli Group, Papa Tartufi, l’Associazione Tartufiamo, Tartufi Jimmy, Birra Flea, Cancelloni Food Service spa, La Vera Crescia di Gubbio.

Confermata anche la presenza dei vini della Cantina storica Torrevilla 1907 Oltrepò Pavese (rappresentata dal manager Giancarlo Colombo) e della toscana Tenuta del Cerro (rappresentata da Marco Castignani), che metteranno a disposizione della manifestazione, come premi di rappresentanza, le loro eccellenze vinicole.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!