Conclusa la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione - Tuttoggi

Conclusa la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione

Redazione

Conclusa la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione

Il Presidente di Bonificazione Umbra, Nalli "Sono iniziative di fondamentale importanza, fanno capire alle nuove generazioni cosa è la conservazione dell’ambiente"
Ven, 22/05/2015 - 10:44

Condividi su:


Quest’anno sono state la scuola primaria “A.C. Gnocchi”, “Melanzio-Parini” di Montefalco e la scuola “G. Ferraris” di Spello a partecipare alle uscite didattiche organizzate dal Consorzio della Bonificazione Umbra, nell’ambito delle iniziative della Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione.
Il rapporto che il Consorzio ha instaurato con le scuole del territorio è giunto al suo quarto anno, ed anche quest’anno sono stati coinvolti oltre cento ragazzi, che hanno mostrato grande interesse nel visitare le bellezze che li circondano, sino ad oggi a loro sconosciute.
Le uscite didattiche si sono svolte presso la Diga di Arezzo in Comune di Spoleto, lo sbarramento realizzato dal Consorzio sul torrente Marroggia a metà degli anni sessanta su progetto del Prof. Arredi, trevano di nascita, uno dei più grandi progettisti di dighe che la scienza idraulica ricordi. La visita è stata occasione per illustrare ai ragazzi come un’opera di difesa idraulica, pensata innanzitutto per salvaguarda la pianura di Spoleto dalle piene del torrente Marroggia, sia poi stato utilizzato per servire la rete di irrigazione che alimenta di preziosa acqua irrigua i 1500 ettari della Valle spoletina.
Lo specchio d’acqua, ancora invasato a buoni livelli ha anche affascinato per le sue caratteristiche paesaggistiche, con il suo aspetto di lago collinare circondato da macchia mediterranea.
“La finalità – spiega il Direttore del Consorzio Candia Marcucci – e di trasmettere ai giovani una coscienza ambientale. Quest’anno la settimana delle bonifiche è incentrata sul tema “La terra nutre, l’uomo la divora”, e ci dà modo di riproporre temi che saranno nella vita di tutti i giorni di questi ragazzi, che saranno gli uomini di domani, come il tema dello sfruttamento sostenibile del nostro territorio e l’utilizzo responsabile dell’acqua.
“Queste iniziative sono di fondamentale importanza – ha commentato il Presidente Giuliano Nalli – perché fanno capire alle nuove generazioni come sia necessario operare costantemente per la conservazione dell’ambiente, sia l’importanza dell’opera svolta dall’ente consortile per la tutela e lo sviluppo del territorio.”

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!